Pubblicità

Era nell’aria, ma in fondo al cuore degli appassionati una speranza era ancora viva; con l’annuncio di oggi però, in maniera definitiva e ufficiale, Max Biaggi da l’addio alle corse. Lo avevamo previsto la settimana scorsa, quando Max annunciò la conferenza stampa di oggi, e dopo il tweet di stamattina ormai era cosa fatta.

Max ha comunicato che lascerà il ruolo di pilota, ma non le corse in maniera definitiva: pare abbia un accordo con Aprilia, forse come responsabile di un team a cui affidare un giovane, e credo che avere Biaggi come Mentore dovrebbe essere un onore per qualunque pilota.

“Nulla sarà più come prima” ha detto Max, e ha ragione: non sarà come prima per lui, abituato a lottare e correre al limite. Non sarà più come prima per i suoi fans e per gli appassionati di questo sport, al quale Max ha regalato pagine epiche che rimarranno impresse nel Grande Libro delle Corse.

Personalmente, e credo a nome di tutti noi, mi sento di fare un augurio a Max per il suo futuro personale e professionale. Non posso che ringraziare un grande Campione per tutto quello che ha fatto nella sua lunghissima carriera.

Nei prossimi giorni uno speciale dedicato a Max, con la sua storia e alcuni video davvero curiosi.

Pubblicità

10 COMMENTS

  1. dal piano prettamente di appassionato sono molto triste al pensiero di nn vedere piu nonno max in azione,e stato da sempre uno dei miei piloti preferiti,e chiaro,in gp nn tifavo x lui,ma ciò nn mi a mai reso cieco e incapace di atribuirli a mio giudizio delle doti di pilota che o sempre aprezzato come la guida raffinata e pulitissima.

    a livello umano sono contento x lui che a 41 anni si ritira in piena forma fisica,con una bellissima famiglia,con 4 mondiali nella vera 250 e 2 in sbk e da campione del mondo come solo i grandissimi prima di lui hanno saputo fare.

    in bocca al lupo x il futuro grande MAX.

  2. Un po’ di tristezza affiora…. 21 anni…
    Mi ricordo una domenica mattina al bar, dopo un sabato alcolico, la televisione sintonizzata su un canale che mi pare fosse tele+, se non addirittura Capodistria,che trasmetteva in diretta la gara delle 250. Nel banco del bar c’era la zuccheriera con le mosche che ci svolazzavano intorno, il caffe’ costava 1100 lire e nel bar c’era anche la stanzetta con 2 telefoni pubblici.Nella sala giochi impazzava “hang-on” il gioco con la moto colorata come le Honda rothmans.Beh, Biaggi vinse la gara piegando Capirossi e Harada e solo dopo che fu finita salii in sella al mio vecchio z500 e andai a pranzare a casa. 20 anni dopo nei bar lo zucchero lo danno in bustine, la lira non esiste piu’, ognuno ha il suo telefono in tasca, i videogiochi son diventati giochi d’azzardo e non si accontentano piu’ di 200 lire, ma ti succhiano lo stipendio e oggi, da campione del mondo, Max annuncia il ritiro.Che dire, sono felice di essere stato testimone di una grandissima carriera,e un po’ triste perche’ il tempo passa!… grazie Max.

  3. A casa da qualche parte ho una cassetta VHS con qualche gara di quel primo anno in Aprila 250. Ricordo Cereghini che si arrabbiava con Max che in una curva, arrivava puntualmente troppo sotto a Capirex dovendo allargare, ma alla fine la vinse.

  4. gia che siamo ai souvenir(che rabbia)ricordo che a maggio 1997 ero in vacanza a Torremolinos e mi godevo la gara del Mugello 250 con il barista dell’hotel che era un tifoso sfegatato di Honda e di Criville nella 500, dopo la gara che Max vinse in volata su Lucchi e non ricordo bene su Capirossi o Harada il barista mi disse que quando Biaggi sarebbe venuto in 500 avrebbe fatto male, cosa che fu vera nel 1998. allez buona serata a tutti

  5. ho appena visto su SKIsport24 un pezzo dell’intervista di Max sul suo ritiro e il giornalista “”vaso rotto che fa solo rumore”
    gli ha posto sicuro x creare polemica la domanda”” che puoi dire a VR oggi??””,Max pacato ha risposto splenditamente “”niente oggi annuncio il mio ritiro e basta””
    GRANDE MAX

  6. Ma ti pare che anche in questo momento viene nominato Valentino Rossi, grazie a dio che sulla stampa e tv estere queste cose non succedono, ma mazzate sulla testa bisogna dare a certa gente che intervista.

    Si vergognassero !!!!!

  7. Sono contento per Max che chiude in maniera splendida una lunga carriera corsa sempre gareggiando sempre per le posizioni migliori, con la grinta di un ragazzino.

    Mi dispiace per Aprilia che perde un grande pilota, ma spero proprio che possa permettere a Biaggi di capitalizzare l’enorme esperienza e la lucidità che sempre più spesso dimostra, in qualche ruolo nelle squadre sportive che gestisce e gestirà.

    Tanti auguri e complimenti!

  8. Terra per fortuna non ho visto l’intervista, gente veramente di livello infimo….
    Poi si domandano come mai Max non amasse la stampa italiana? Ecco la risposta…da qusto genio qui, fino a Cereghini…si capiscono molte cose…

  9. 2 dicembre ci sarà l’ultima gara su pista di Max. Sarà il memorial Sic day a Latina con i motard. Credo che ci correrà con la Aprilia MXV “tirata” da ufficiale. Potrebbe essere che per una volta nella vita lo vedo dal vivo.

Comments are closed.