Pubblicità
L’eroe della giornata: Nakasuga

La gara della MotoGP ha regalato uno spettacolo davvero incredibile con una gara condizionata ancora una volta dall’incertezza del meteo. La gara è partita come Wet Race con molti piloti che hanno scelto le gomme rain, mentre Pirro, Bradl, Nakasuga e Lorenzo scelgono le gomme slick. Durante il giro di allineamento Pedrosa decide di rientrare in pit lane per cambiare moto, lo stesso fanno Crutchlow e Hayden.

La gara parte all’insegna delle CRT, con Espargaro che prova una fuga che dura pochi giri. Viene poi ripreso da Lorenzo che si mette in testa alla corsa e piano piano diventa chiaro che la pista è per la gran parte asciutta e che le gomme rain hanno i giri contati.

Mentre Lorenzo rimane in testa, dalle retrovie risale Pedrosa che si mette in coda al connazionale anche grazie ad un problema di doppiaggio del pilota Yamaha che fatica a farsi strada nei confronti di Barbera; un altro doppiaggio sarà poi fatale a Jorge, che cade mentre si prepara a sorpassare un imbarazzante Ellison.

Una caduta violenta quella di Lorenzo, lanciato in aria dalla sua M1, per fortuna senza grosse conseguenze. Nel mentre la confusione in pista è molta a causa dei rientri dei piloti ai box per i cambi moto. Dietro a Pedrosa accade infatti di tutto: cade un arrembante Bradl, cade anche Crutchlow mentre si trovava al secondo posto con notevole vantaggio sugli inseguitori.

Al traguardo al secondo posto, dietro al vincitore Pedrosa, un incredulo Nakasuga che ha sostituito l’infortunato Ben Spies. Il giapponese, tre volte campione SBK in patria, è riuscito a tenere bene la tensione e senza fare errori conquista un podio meritatissimo in condizioni difficilissime.

Chiude la sua carriera a podio Stoner, che ha la meglio su Bautista che porta a casa un bel risultato per il team Gresini. Per il Team romagnolo le soddisfazioni arrivano anche da Pirro che chiude quinto, primo tra le CRT; mai una CRT è arrivata così davanti in gara.

Disastro Ducati: Hayden cade, Rossi chiude decimo a distacchi abissali mentre gira su tempi altissimi.

Si chiude qui il mondiale MotoGP 2012, con l’ultima classifica della stagione:

Pos.PuntiNum.PilotaNazioneTeamMotoKm/hData e ora/Distanza
12526Dani PEDROSASPARepsol Honda TeamHonda149.048’23.819
22021Katsuyuki NAKASUGAJPNYamaha Factory RacingYamaha147.0+37.661
3161Casey STONERAUSRepsol Honda TeamHonda145.9+1’00.633
41319Alvaro BAUTISTASPASan Carlo Honda GresiniHonda145.8+1’02.811
51151Michele PIRROITASan Carlo Honda GresiniFTR144.6+1’26.608
6104Andrea DOVIZIOSOITAMonster Yamaha Tech 3Yamaha144.5+1’30.423
7917Karel ABRAHAMCZECardion AB MotoracingDucati144.4+1’31.789
889Danilo PETRUCCIITACame IodaRacing ProjectIoda-Suter143.51 Giro
9777James ELLISONGBRPaul Bird MotorsportART143.11 Giro
10646Valentino ROSSIITADucati TeamDucati142.91 Giro
11541Aleix ESPARGAROSPAPower Electronics AsparART141.11 Giro
12414Randy DE PUNIETFRAPower Electronics AsparART138.32 Giri
13373Hiroshi AOYAMAJPNAvintia BlusensBQR136.72 Giri
1425Colin EDWARDSUSANGM Mobile Forward RacingSuter132.63 Giri
Non classificato
35Cal CRUTCHLOWGBRMonster Yamaha Tech 3Yamaha146.78 Giri
71Claudio CORTIITAAvintia BlusensInmotec130.013 Giri
8Hector BARBERASPAPramac Racing TeamDucati134.514 Giri
99Jorge LORENZOSPAYamaha Factory RacingYamaha146.617 Giri
6Stefan BRADLGERLCR Honda MotoGPHonda141.821 Giri
84Roberto ROLFOITASpeed MasterART128.324 Giri
22Ivan SILVASPAAvintia BlusensBQR126.928 Giri
69Nicky HAYDENUSADucati TeamDucati126.928 Giri

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
28 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
rombotti

beh, Rossi in Yamaha dovra’ guardarsi le spalle dal “giovane” Nakasuga….

jo

Nakasuga mi ha davvero sorpreso, appena salito su di una motogp si e’ messo dietro fior fiori di professionisti.
come avevo detto qui di piloti che vanno ce ne sono solo 3 e sono quelli sul podio in campionato, il resto e’ riempitivo, oggi contro Nakasuga hanno proprio fatto una figura del C@z…..

samba46

GRANDE NAKASUGA.

a un certo punto o quasi sperato che pedrosa scivolasse……..

terrasanta

beh devo dire che grazie a Allison Pedrosa ha vinto la medaglia di cartone 😆 😆

peraps

Meda ha avuto il coraggio di dire che la gara non era bella. Sigh!

Io la gara di Nakasuga la aspettavo. L’anno scorso ha sostituito Lorenzo e ha fatto sesto, ma certo non pensavo potesse arrivare secondo!

terrasanta

ho dimenticato di parlar di VR,certo alcuni me ne vodranno ma sinceramente voglio fare una metafora x lui”” mi sembra il titanic che mentre affondava l’orchestra continuava a suonare””.

Martedi si vedra se c’est ancora speranza

peraps

Non mi è piaciuta la tabella di Gresini per Bautista all’ultimo giro con scritto “P4 OK”. Come fai a scrivere così? All’ultimo giro, ti giochi il podio… e gli scrivi “lascia perdere”?

Era difficile ma era giusto provarci fino alla fine.

Aseb

Errore notevole di Jorge Lorenzo aveva anche un bel distacco da Dani che bisogno aveva di rischiare con uno che gia’ alla prima curva gli stava fra i piedi su di una pista infida come quella. Ha allargato un tantinio in frenata per non tamponare la CRT e si e’ trovato completamente fuori controllo, una gran botta meno male che non si é fatto male, ci mancava pure che per i giorni di test non potesse partecipare.

Poi per fortuna di Lorenzo, Dani si e’ steso in Australia, se faceva terzo senza rischiare cosa assolutamente alla sua portata, tanto Casey non lo avrebbe mai preso, oggi vinceva il mondiale.

VR ha fatto bene, partito benissimo si e’ preso abbastanza spaventi per decidere di naviugare tranquillo fino all’arrivo con il rischio di farsi pure male, ha tirato i remi in barca. Domani inizia un’altra avventura oggi non era il caso.

jo

va beh che tiri i remi in barca pero’ mi ridai indietro quel milione di euro per cui ti ho pagato per correre questa gara…..

Aseb

Li deve ridare alla Philip Morris che non li vuole sicuramente non alla Ducati che non lo ha mai pagato.

Poi non sono d’accordo con il concetto che se ti pago devi andare a schiantarti mi sembra che Niki Hayden pagato dalla Ducati sia una bella dimostrazione o no ?

alfa86

con questa honda farà calcoli a lorenzo nn serve, e anche senza quell’errore pedrosa ne aveva di più e stava arrivando . io penso che lorenzo nn veda l’ora che arriveranno i test e novità per fare dei passi in avanti che quest’anno sono mancati. la honda sul giro singolo ha qualcosa come 2 o 3 decimi che a yamaha manca, in gara la differenza è minima per via dei consumi e taglio potenza ma in questo caso il cambio honda e la trazione della rc213v fanno una grande differenza. oggi nell’intervista a pedrosa sulla domanda su chi preferiva tra rossi e marquez ha detto marquez, nn per comodità di certo, segno che dani ha già capito che marquez brucerà parecchio i tempi per essere coi top driver di oggi

DjArmy46

Hai capito a Nagasuga… 😀 Se lui riesce a guidare cosi bene la M1 ci sono buone speranze che lo saprà fare anche Rossi…o no? Anche se il samurai oggi è stato “leggermente” fortunato 😀

Pedrosa ragazzi è diventato un signor pilota. L’anno prossimo è lui il favorito

Marquez? Non ho parole

Aseb

Caro Alfa86, la M1 di potenza e di trazione posteriore ne puo’ benissimo avere quanta ne vuole e’ Lorenzo che la vuole centrata in quel modo e oggi lo ha pagato, ha aperto un pelino prima su di una pista che era infida in perdita e recupero di grip inaspettati, ha aperto il gas ed accelerato con un po’ di anticipo e la M1 leggera dietro é volata via come una 125.

Se gli dessero anche 20 cavalli di piu’ con quell’assetto che vuole lui non cambierebbe nulla non li potrebbe usare comunque se la vuole far accelerare prima deve fare come Dani o Marquez se gli riesce girarla di potenza ma devono ovviamente cabiare il layout della M1 e lui stile di guida.

DjArmy46

Aseb perchè deve cambiare stile di guida Lorenzo? Ti ricordo che è il campione del mondo e non ha mai fatto peggio che secondo. Come moto sono molto vicine secondo me,ognuna con i suoi pregi e difetti,poi dipende dalle piste

peraps

Aseb, se Lorenzo avesse avuto in ballo il campionato si sarebbe accontentato di un 2º o 3º posto, come ha fatto altre volte.

Questo week end è stato bello proprio perché tutti i titoli erano assegnati e i piloti non avevano quasi nulla da perdere. Qualcuno ne approfittato per stendersi in una piega oltremisura, qualcunaltro per fare qualche giro sul bagnato e riconsegnare la moto ai proprietari.

alfa86

aseb sul layout della yamaha a cosa ti riferisci?

Simona

Buonasera buonasera
Ho fatto in tempo a vedere il capolavoro di Marquez che mi pareva il Rossi dei tempi d’oro. Che pilota, che grinta, adoro i piloti così.
Della gara della motogp mi fido dei vostri commenti, perchè purtroppo non l’ho potuta vedere.

mwinani

Io lo avevo detto che se Pedrosa all’Isola di Filippo se ne stava buono buono, come in altre gare e faceva la sua solita gara su Lorenzo (e probabilmente se lo sarebbe pappato a fine gare come successo altre volte), il mondiale non era per nulla scontato. Anche perché Lorenzo è stato queto queto finché gli faceva comodo, la volta che ha voluto dimostrare qualcosa di più, scordandosi che quando uno è vincente anche la fortuna gli arride, ha dato la craniata. Fortunato perché anche in questa gara abbiamo visto almeno un paio di rischi di quelli che speso finiscono con la coda tra le gambe: il primo in pit lane alla partenza e il secondo era il dritto mezzo giro prima che Lorenzo si stendesse… Ma Rossi siamo sicuri che abbia corso? Oggi non l’ho mai visto inquadrato se non dall’onboard di Pedrosa mentre lo doppiava …. forse aveva rotto il motore 😉

Aseb

Alfa86 la M1 e’ una moto che cosí come e’ messa oggi é ha fine sviluppo, detto chiaramente dall’ing. Furusawa che sapeva benissimo che cosa stava dicendo piu’ di un anno fa, la HRC non lo é anzi é ancora ampiamente migliorabile e lo stanno facendo. Basta pensare che soffre ancora di chattering e sopratutto si scompone un tantino troppo nelle staccate decise.

La M1 deve cambiare il layout (telaio e riorganizzare le masse) trovando una centratura che gli consenta di avere piu’ trazione sul posteriore senza perdere troppo la velocitá di inserimento in curva e la sua dirigibilitá proverbiale dell’anteriore che prima Rossi e oggi Lorenzo amano moltissimo. Quindi in Iawata devono trovare piu’ motricita’ in uscita di curva senza penalizzare la vivacita’ di inserimentoo ma dovranno pagare qualche cosa in percorrenza..

Si tratta di un compromesso che consentirebbe di guidarla magari con meno velocita’ di percorrenza ma sicuramente con maggiore accelerazione in uscita che e’ quella che oggi Lorenzo lamenta.

Per avere accelerazione in uscita Lorenzo deve modificare il suo stile di guida andando nella direzione nella quale e’ andato quest’anno Pedrosa che si e’ reso conto che i limiti di tenuta della sua Hionda sono ben oltre certi margini che lui si teneva per sicurezza quindi la HRC li ha ben piu’ alti di quello che lui pensava. Quando Dani lo ha capito ha inziato a mazzolare Jorge Lorenzo addirittura in bagarre cosa mai vista prima.

Se Lorenzo vuole continuare a guidare e tenere la M1 centrata cosi’ come fa oggi, cioé in stile 250cc, rischiera’ sempre che al limite a cui sara’ costretto di guidarla per stare con Dani Pedorsa e probabilmente anche davanti a Marc Marquez si trovera’ sempre piu’ spesso ad uscire largo di curva oppure a rischiare di aprire un tantino prima il gas in uscita con la possibilita’ di high side o di andare lungo per dover ritardare all’inverosimile la staccata.

Lorenzo deve iniziare a fare una conversione del suo stile di guida da ultrapulito a leggermente intraversato in entrata di curva ed anche in uscita facendo quindi girare la M1 con il gas, non dico come faceva Casey che in questo insegna a tutti indistintamente, ma almeno come Dani Pedrosa.

mwinani

Mi sa che se non c’arrivano sa soli lui e Rossi, glielo farà vedere Marquez come si fa.

Aseb

MWINANI assolutamente vero !!!!

mwinani

Intanto questo mondiale si è chiuso con soli 18 punti tra primo e secondo. A parte il 2006 mi sa che è stato quello più “incerto” anche se le singole gare non lo sono quasi mai, se non piove. La Yamaha proverà a Valencia solo martedì mattina, poi si trasferisce ad Aragon (più “riservato” ? ) dove continuerà le prove mercoledì e giovedì.

Aseb

MWINANI solo che con la configurazione di oggi della M1 non ci si arriva nemmeno se lo si vuole, devono appunto riconfigurarla e fare anche parecchi aggiustaggi di setting di TC and anti-wheely, sicuramente meno in conflitto di come oggi li ha la M1.

Dino

ma… sinceramente mi piace questa diversità tra le case…
Che la Ducati sia una specie di Dragstar (purtroppo limitata dal regolamento), che la M1 sia una minimoto da moto GP e che la Honda essenzialmente sia a metà tra le due (forse il giusto compromesso)…

Altrimenti rischiamo di vedere un campionato in cui tutte le moto si comportano allo stesso modo.
Io pagherei per rivedere la Ducati (senza limitazioni) con Stoner, la M1 con Rossi e la Honda con qualche manico incredibile…

mwinani

Magari vanno ad Aragon apposta per provare cose nuove lontani da occhi indiscreti e senza fare brutte figure. Anche i tempi di Rossi tenuti “nascosti” potrebbero riservare qualche sorpresa, in un senso o nell’altro…

alfa86

in un periodo cosi particolare girare per valentino senza avere occhi puntati può fare solo bene, visto che dovrà ritrovare il feeling , trovare le regolazioni e presentarsi ai test successivi meglio di ora. e la yamaha probabilmente avrà tante novità..

alfa86

lorenzo si è pentito probabilmente di aver firmato troppo presto e rifiutare honda, anche se suppo con una battuta ha fatto capire che ci riproverà magari nel 2014