Pubblicità

“Un secondo posto che vale oro, dopo le difficoltà riscontrate nella fase iniziale di gara”. Elwis Chentre ha riassunto così la seconda piazza assoluta finale ed il secondo podio consecutivo conquistato in una settimana, sull’asfalto di quel Renault Rally Event che, a Bibbiena (AR), ha “brillato” grazie alla presenza dei più illustri rappresentanti legati alla casa francese.

Il pilota di Aosta, portacolori della scuderia Happy Racer, ha confermato sulle strade aretine le ottime impressioni destate lo scorso weekend alla Ronde Monte Caio, esprimendosi al meglio sul sedile della Renault Clio Super1600 curata tecnicamente dal team reggiano Tedak e confermando l’ottimo feeling intercorso con il copilota savonese Fulvio Florean, già protagonista di collaborazioni vincenti con Elwis Chentre.

Nelle fasi iniziali abbiamo accusato il fondo viscido, caratterizzato da un continuo mutamento delle condizioni di aderenza – ha commentato all’arrivo il valdostano – magari, con gomme nuove, il risultato sarebbe potuto essere ancora migliore”.

Una seconda posizione assoluta conquistata proprio grazie ad una condotta votata all’aggressività ed all’agonismo, concretizzata nei quattordici chilometri conclusivi con una rimonta che, dalla terza piazza, ha eletto Elwis Chentre in posizione d’onore.

Un risultato conquistato con le unghie – ha proseguito Chentre all’arrivo – che ha reso ancora protagonista la vettura, perfettamente curata dal team e la sinergia con Fulvio Florean. I ringraziamenti vanno ancora alla scuderia Happy Racer e a Tedak”.

Pioggia, nebbia e fondo impegnativo. Le cinque prove speciali andate in scena questo fine settimana al Renault Rally Event hanno evidenziato un “mosaico” di elevata caratura tecnica, presentatosi per la prima volta al “debuttante” sulle strade casentinesi Elwis Chentre. Una condizione che non ha limitato il pilota aostano, chiamato ad una strepitosa rimonta finale in virtù di un avvio che lo aveva visto penalizzato da un testacoda nella seconda prova speciale, appesantendone il riscontro cronometrico e costringendolo ad una decisa e pronta “risposta sul campo”.

Per Elwis Chentre un’altra soddisfazione legata al podio assoluto nel giro di una settimana, sul sedile di una vettura che ha saputo assecondare al meglio le sue caratteristiche tecniche. Per Happy Racer l’ennesimo ottimo risultato conseguito in una cornice di altissimo livello, garantito da un pilota avvezzo ai grandi palcoscenici.

Pubblicità