Pubblicità

Hanno raccolto consensi, i nuovi aggiornamenti riservati alla BMW M3 E92 GT della scuderia Happy Racer.

A trarne vantaggio, questo fine settimana, è stato Gianluca Quaderno, ai nastri di partenza della “Monza Ronde”, contesto rallistico andato in scena questo fine settimana sui chilometri dell’Autodromo di Monza ed articolato su quattro passaggi da dodici chilometri ciascuno.

Il pilota di Grignasco (NO), affiancato da Lara Zanolo, è riuscito ad esprimere al meglio la prestanza della “trazione posteriore” bavarese, centrano la nona posizione assoluta ed un soddisfacente primato tra le vetture Gruppo R, di cui la granturismo era parte integrante in termini di classifica.

Un risultato di spessore vista la presenza di numerose vetture World Rally Car e Super2000, parti integranti di un confronto che ha visto la BMW GT di Gianluca Quaderno “brillare” e “non sfigurare” in termini di prestanza, nonostante una situazione atmosferica non particolarmente congeniale all’equipaggio gialloblu.

Un ottimo risultato – ha commentato Quaderno all’arrivo – condiviso con Lara Zanolo che, qui a Monza, era alla sua seconda gara in carriera. Abbiamo accusato la pioggia battente nel corso della prima speciale e la perdita di olio da parte di un altro concorrente nella terza manche, una condizione che ci ha limitato ma che, nei successivi passaggi, non ha precluso ottimi riscontri cronometrici alla nostra BMW, peraltro prima tra le due ruote motrici”.

E proprio a Monza, la scuderia Happy Racer, ha messo in evidenza le migliorie espresse a margine dell’aggiornamento in sede di impianto frenante e trasmissione che, nella stagione corrente, ha interessato la bavarese del team torinese.

Un mosaico di tecnica e prestanza confermato dallo stesso pilota valsesiano: “Adesso la BMW è più facile da gestire, specialmente sul veloce. La vedo molto bene su circuito, in special modo in questo finale di stagione ricco di appuntamenti rallistici su pista. E’ più efficace ed i tempi lo hanno dimostrato, nonostante non abbia voluto correre rischi in virtù di una condizione di fondo particolarmente limitante per la vettura”.

Un gradito ritorno ai vertici per Gianluca Quaderno, già salito alla ribalta delle cronache sportive grazie ai risultati conseguiti nel palcoscenico del Granturismo 2011, al volante della Ginetta GT4 e nel panorama internazionale con la partecipazione alla 24 Ore Spa Fun Cup.

Pubblicità