Se la meritava questa vittoria Lewis Hamilton, anche se non è servita a nulla per il mondiale è servita sicuramente a far capire a chi lo sta vincendo che il suo talento non è da meno. Il campione del mondo in carica ha risposto pan per focaccia. Al posto di accontentarsi ha resistito lottando con i denti, e restando alle costole del Inglese fino alla fine. Triste il terzo posto di Alonso figlio dello stato confusionale in cui è piombata la squadra di Maranello.

Lewis Hamilton 10 Voleva la vittoria ed ha lottato per prendersela contro un avversario durissimo che non ha regalato nulla. Ne aveva bisogno per il suo morale e la Mclaren gli è lo doveva per tutte le volte che lo ha mollato sul più bello.

Sebastian Vettel 9.5 Non diamo dieci al campione del mondo perchè altrimenti dobbiamo sforare con quello di Hamilton. I campionati si vincono mettendo assieme i punti, ma anche dimostrando che un pilota è tale perchè corre, duella e lotta per la vittoria a prescindere. Il terzo titolo è una formalità in Brasile,  continua a legittimarlo con la sua classe cristallina.

Felipe Massa 9 La vettura nella vecchia configurazione va bene, talmente bene che gira fortissimo, tanto forte da recuperare le 5 posizioni di arretramento per il sacrificio nobile per aiutare il compagno. Il tutto non senza lottare con tutti i piloti del gruppone.

Jenson Button 9 Un pilota trasformato,  la sua Mclaren in gara va molto meglio che in prova e in qualifica. Sta di fatto che da dietro macina ottimi tempi e sorpassi, arrivando a ridosso dei primi. Un segnale positivo per il suo futuro.

Fernando Alonso 8 Il suo gran premio finisce alla prima curva e sta volta non perchè è fuori ma per il fatto che tutto quello che poteva fare lo ha fatto azzeccando l’ennesima partenza. Dopo si spegne. Non va proprio la nuova configurazione della rossa. L’unico dubbio è sul fatto che abbia deciso assieme ai tecnici le modifiche da apportare. Se le ha subite in silenzio è molto grave per uno che sta lottando per il titolo.

Pastor Maldonado 7 Buona la gara del Venezuelano. Non si mette nei guai e si prende di forza la posizione sul compagno in pieno stile Williams.

Kimi Raikkonen 6 Parte bene, fa tutta una prima parte di gara eccellente, compie anche dei bei sorpassi ma al momento di dare la zampata per tare li davanti non riesce più a recuperare un fatale errore fatto dai box. Fa il possibile per resistere agli avversari bello il duello con Massa e Button.

Niko Hulkenberg 6 Gara normale senza sprazzi da parte del tedesco. Ha solo sfruttato al meglio una Force India che dal camera car degli avversari dava l’impressione di non voler stare in strada.

Bruno Senna 6 Il suo voto basso è per aver perso il duello della vita contro il compagno di squadra!

Mark Webber 6 Stava facendo il suo lavoro nel migliore dei modi. Senza infamia e senza lode stava badando ad Alonso. Poi l’alternatore ha fatto il resto. Non ci sentiamo di stare sotto la sufficienza

Michael Schumacher 5 Una gara in cui il suo nome non compare…eppure c’è l’ha messa tutta. Non ci sono piste che Tilke può fare abbastanza larghe il tedesco troverà sempre il modo per stringere al muro l’avversario dovesse vare 20km di traverso!…ci mancherà!

Roman Gorsjean 4 Ne combina di tutti i colori, fortunatamente senza urtare ne toccare nessuno ne fare grossi guai. Ma che differenza con il compagno, il francese non riesce a stare appiccicato all’avversario per più curve ad un centimetro senza toccarlo in duello…veramente impietoso il confronto.

Mclaren Mercedes 9 La squadra svogliata e senza stimoli delle ultime gare sembra aver capito che si può chiudere in bellezza il mondiale regalando qualche soddisfazione ad un pilota che le ha dato tanto. Tentando di mettere le basi per un buon futuro.

Redbull Renault 9 Pensate a cosa sarebbe successo se si fosse rotto l’alternatore sbagliato?….Ma la fortuna aiuta gli audaci e quelli con i piloti folli!

Williams Renault 7 In una pista tutta nuova i tecnici della Williams riescono a far valere la loro esperienza,  e a parte le coronarie che vanno a farsi benedire nel duello finale tra i loro piloti tutto va per il meglio con due vetture a punti.

Lotus Renault 6 Il passo del gambero, uno avanti e due indietro. Si pensava che avessero imboccato la strada giusta invece si torna indietro. Ormai non resta che concentrarsi per l’anno venturo per fare l’ultimo passo.

Force India Mercedes  6 La vettura non brilla su questa nuova pista, ma comunque riescono a tirare fuori una buona strategia per recuperare qualche punto importantissimo.

Ferrari 5 Hanno detto per mesi che non avrebbero usato elementi di sviluppo che avrebbe danneggiato l’equilibrio delle prestazioni. Avevano avuto modo di provare le modifiche con centinaia di giri al simulatore e sfruttando lo young test di Abu Dhabi….e se il risultato è quello di Alonso c’è veramente da farsi cadere le braccia!