Giustamente in questi pochi giorni che mancano all’ultimo Gp della stagione l’attenzione è rivolta esclusivamente ai due sfidanti iridati Vettel ed Alonso, ma anche un’altro famoso piloti sta per affrontare un episodio importante della propria carriera. L’ultimo per esattezza visto che con la bandiera a scacchi di Interlagos Michael Schumacher chiuderà la sua ventennale esperienza in Formula uno. Avvenimento già successo nel 2006, prima che si intendesse accettare la sfida Mercedes conclusasi, purtroppo, con un nulla di fatto. Ora il sette volte campione del mondo è pronto a dire davvero basta con un addio sempre importante ma ovviamente: “... meno emozionante rispetto a sei anni fa, quando eravamo ancora in lotta per i titolo e tutto era più intenso” ha spiegato proprio il diretto interessato.

Nella sua ultima stagione in rosso l’ipotesi ottavo iride era ancora matematicamente possibile e, nonostante una gara entrata direttamente negli annali della Formula uno, un giovane Fernando Alonso su Renault riuscì a spuntarla impedendo il trionfo completo al suo esperto rivale. Decisamente diversa la situazione oggi: “Questa volta potrò prestare molta più attenzione al mio ultimo giro e spero anche di godermelo, chiudendo con una grande gara” La location per il suo saluto è comunque azzeccata: “Interlagos è il posto giusto per chiudere la mia carriera, perché gran parte del fascino della F1 ha le sue radici qui. Ho sempre amato l’entusiasmo dei tifosi ed è semplicemente un circuito fantastico: ha visto molti eventi memorabili regalando sempre gare spettacolari. Per me è anche il circuito che riporta i miei ricordi ad Ayrton Senna” Un’altro pezzo di storia sta per essere iscritto domenica.

Riccardo Cangini

5 COMMENTS

  1. dopo Max un altro grande campione della mia generazione che se se va, triste ma è la vita che lo vuole, ciao Schummy.

  2. Mw spero di no…ne ha stesi parecchi!!! 😀

    uno cosí le corse le ha nel dna, dispiace si ritiri, peró dal suo ritorno ha raccolto poco….pur avendo ancora una gran classe

Comments are closed.