La sua promozione era praticamente ovvia già da quando il suo connazionale Sergio Perez aveva firmato con McLaren, ma si è dovuto aspettare sino al Gp del Brasile per avere l’ufficialità: Esteban Gutierrez completerà la formazione piloti Sauber affiancando dal 2013 Nico Hulkenberg. Nonostante un’esperienza in GP2 non all’altezza delle aspettative, il giovane messicano è riuscito a farsi promuovere titolare dopo due anni come collaudatore per la squadra di Hinwil, facendo pesare sul piatto le sue ricche sponsorizzazione con a capo Carlos Slim, il milionario a capo della Telmex: “ Sono molto grato di tutte le attenzioni ricevute e della possibilità di entrare in Formula 1. Questo è l’inizio della sfida più importante della mia carriera e sarà un piacere compierla con un team che crede in me e con un compagno veloce e di esperienza come Nico Hulkenberg. Sarà un punto di riferimento importante per me e mi spingerà a provare ad adattarmi alla F1 il più rapidamente possibile”  ha riferito Gutierrez ovviamente soddisfatto di aver trovato un sedile nella massima formula.

Meno scontato invece il passaggio di Charles Pic alla Caterham, piccolo passo in avanti dopo un 2012 in difesa della Marussia: “Siamo felici che Charles abbia deciso di unirsi a noi per la sua seconda stagione in Formula 1, ma anche per il futuro” ha detto Cyril Abiteboul, nuovo team principal “Ha retto molto bene il confronto con un compagno di squadra più esperto, ma siamo convinti che abbia ancora dei margini di crescita importanti” Nell’accordo vi è anche un importante nome come quello Renault, non più solo motorista ma ora nelle vesti di partnership per produrre vetture stradali (la nuova Alpine). Questo: “… è stata una ragione in più per accettare questa sfida e voglio dire grazie a Tony Fernandes per il ruolo che ha avuto nella trattativa. Sono molto eccitato per questa seconda stagione in Formula 1 e credo che la Caterham sia la squadra giusta per provare ad avvicinarsi alla parte centrale del gruppo” dice il pilota francese. Da definire il suo futuro compagno di squadra. Il pole vi è l’olandese Giedo van der Garde mentre Kovalainen e Petrov sembrano essere in rotta di collisione con la loro attuale squadra.

Riccardo Cangini