Pubblicità

Ancora sconfitto anche se a testa alta, sapendo di aver dato tutto con risultati più volte sopra le aspettative e possibilità tecniche. Fernando Alonso per la terza volta di vede sfuggire il titolo iridato proprio all’ultimo ma l’animo non si è spento. E l’analisi finale di questo 2012 si tinge di colori accessi: “Anche se sono arrivato secondo nella classifica iridata, posso dire di non aver mai avuto tanto rispetto e considerazione da parte di tutti nel paddock. Questa è la prima volta che ho sentito piloti, ex-campioni, team e anche i tifosi sostenere che abbiamo fatto un ottimo campionato. Torneremo ancora più forti nel 2013, anche se è sempre più difficile riuscirci. Ho una bella sensazione dopo questo 2012 che è stato di gran lunga il migliore anno della mia carriera”  L’impresa si è sfiorata e…”Dobbiamo essere orgogliosi di aver concluso il mondiale al secondo posto. Quando si lotta con tutto il tuo cuore e con tutta la forza per tanti mesi, senza aver mai commesso un errore, né io, né la squadra, possiamo solo essere molto orgogliosi”

Anche il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo vuole archiviare la stagione appena chiusa con il sorriso anche se avere un po di rammarico: “…è naturale, ma pensiamo al 2013. Voglio fare i complimenti a Fernando per quello che ha fatto quest’anno: è stato autore di una stagione semplicemente fantastica. Felipe è stato protagonista di una seconda parte di campionato molto buona e ha dimostrato ancora una volta quanto sia un vero uomo squadra. Voglio ringraziare Stefano Domenicali e tutti i suoi collaboratori per il lavoro che hanno fatto giorno per giorno, per aver avuto una vettura perfetta sotto il piano dell’affidabilità e per quello che è stato fatto in pista in termini di strategia e di lavoro ai box. Adesso dobbiamo subito concentrarci sulla prossima stagione, perché dobbiamo partire sin dall’inizio con una monoposto competitiva ai massimi livelli” Una frase che indica la base obbligata per il futuro prossimo. Imparando dagli errori commessi.

Riccardo Cangini

Pubblicità

5 COMMENTS

  1. Alonso può dichiararsi non sconfitto,perchè a dispetto di una macchina mediocre soprattutto in qualifica è riuscito a giocarsi il mondiale all’ ultima gara.

  2. io credo che la musica nel 2013 nn cambierà, sia perchè la ferrari non ha per niente chiuso la galleria del vento e risistemata a dovere(quindi sia il progetto che lo sviluppo della prossima ferrari ha le possibilià di essere un’altro buco nell’acqua come quest’anno) e sia perchè la red bull già ha creato e testato nuove soluzione per il 2013 , cosa che in ferrari non è stato fatto, e mentre gli altri provavano le pirelli 2013 e raccoglievano dati in una delle sessioni di prove libere del gp del brasile la ferrari si concentrava per la gara..

  3. La galleria del vento è ferrari è stata chiusa, per il 2013 spero vada meglio anche se ho la certezza che puntino sul 2014 con le nuove regole

  4. @Red: davvero hanno chiuso la galleria del vento? Sono matti?
    Spero non facciano un altro anno come il 2013, non si può aspettare che gli altri escano per fare un risultato decente.
    La Ferrari è rimasta indietro, e qualcuno la responsabilità dovrà pur averla….

Comments are closed.