Pubblicità

2013

Sicuramente viene fuori da un periodo molto difficile, addirittura anche più amaro del suo ritorno dopo il brutto incidente del 2009: “Sono stati entrambi dei momenti molto difficili per la mia carriera. Dell’incidente non mi ricordo praticamente niente, ricordo solo che mi ha costretto a rimanere tanto tempo a casa. Forse l’anno scorso è stata una situazione addirittura più dura da affrontare” Confessione che Felipe Massa fa durante la conferenza stampa di Madonna di Campiglio, rilancio però le sue ambizioni in tutto e per tutto: ” Voglio essere competitivo dall’inizio alla fine, tornare a vincere e lottare per il campionato. E’ una cosa che ho già fatto in passato e non credo di essermi dimenticato come si fa. So che è importante che sia tutto al meglio: non solo la macchina ed il lavoro di squadra, ma anche la mentalità giusta per essere forte e non avere niente intorno che ti possa dare fastidio. Ora penso di essere in un buon momento da questo punto di vista e questo è molto importante” Un nuovo corso quando: “…ho capito meglio me stesso e ho ricominciato a credere che potevo farcela a risalire. Non penso che un pilota possa essere capace un giorno e poi dimenticarsi come si fa ad andare forte quello successivo. Bisogna credere in quello che si fa ed io ho creduto in me stesso. Io so che posso essere un pilota vincente, come ho fatto per quasi tutta la mia carriera. Capire me stesso mi ha portato a cambiare il mio modo di lavorare e di approcciarmi alle cose, permettendomi di ripropormi in maniera più forte”

Bisogna però portare in pista le parole ed intenzioni, sfruttando al meglio la nuova rossa di Maranello nata sotto i migliori auspici ed intenzioni: “Io confido molto nel potenziale della squadra e sono convinto che possiamo tornare ad essere il team che siamo stati tante volte in passato. Abbiamo capito quale deve essere la direzione in cui lavorare per sviluppare la monoposto, ma per ora possiamo vedere solo i numeri. Per capire una vettura però un pilota ha bisogna di guidarla e sentire che sensazioni dà” La chiara intenzione è quella di tornare a tutti gli effetti un Top-Driver ma, in attesa di scendere in pista per i primi test stagionali, i piloti Ferrari e Ducati si sono sfidati sui kart nel laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio. Particolare gara vinta proprio da Fernando Alonso iniziando il suo 2013 con due ottime prove. Nella prima gara lo spagnolo è riuscito a rimontare tutto il gruppo dopo un testacoda alla prima curva, vincendo anche grazie ad un duro contatto con Andrea Dovizioso negli ultimi metri prima della bandiera a scacchi. Ovviamente Alonso si è subito scusato con il ducatista, confermando poi il trionfo anche in Gara2 guadagnando la testa del gruppo già dal primo giro per poi dominare fino alla fine. Dietro di lui Fisichella ed Hayden mentre Felipe Massa non è riuscito a tenere il passo del compagno di squadra. Un evento comunque solo per puro svago, i giochi cominceranno a farsi seri a partire da febbraio.

La sfida Kart sul ghiaccio tra i piloti Ferrari e Ducati
La sfida Kart sul ghiaccio di Madonna di Campiglio tra i piloti Ferrari e Ducati.

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com