Pubblicità

2013

La prima conferenza stampa dell’anno, ovviamente, è stata dedicata a quelli che teoricamente saranno i protagonisti di questa stagione 2013 ormai alle porte. Piazzati in prima fila il campione e vice-campione del mondo in carica, sorridenti ed attenti a non far scappare qualche informazione di troppo. Vettel scherza ed attende con ansia l’inizio della prima sessione di libere, Alonso invece appare tranquillo e, sopratutto, fiducioso: “Non è difficile iniziare meglio del 2012, ma sarebbe difficile fare peggio! Scherzi a parte, abbiamo una migliore comprensione di questa vettura e nei test ci ha dato quei risultati che ci aspettavamo. Il che ci da fiducia e ci rende ottimisti per questo inizio di stagione. Dobbiamo iniziare con il piede giusto, e raccogliere punti importanti per il campionato”. Almeno per ora è ancora impossibile capire chi parte avvantaggiato o meno: “Siamo tutti molto vicini ed è difficile dire chi è il favorito. Penso che Mercedes, Ferrari, McLaren, Lotus e Red Bull abbiano tutte dimostrato del potenziale in diversi momenti nel corso dei test, così come è successo in differenti gare lo scorso anno”

Ma la questione più importante è la condizione tecnica della nuova F138, molto probabilmente un passo in avanti rispetto alla monoposto dello scorso anno ed ora chiamata alla conferma definitiva: “Possiamo dire che siamo soddisfatti di quanto ottenuto durante l’inverno e di aver completato il programma pianificato. Abbiamo quindi il 100% del potenziale della vettura e speriamo sia sufficiente per essere competitivi” Infine lo spagnolo si sente un pilota privilegiato nonostante l’aver perso per due anni il titolo proprio all’ultima gara: “Non molti hanno l’opportunità di essere sul podio e ancora meno piloti hanno la possibilità di vincere corse, così come è ancora più ristretto il numero di coloro che lottano per il Mondiale. Mi sento quindi fortunato e privilegiato. L’aspettativa è quella di poter essere in lotta per il titolo anche quest’anno, con un diverso risultato finale! Forse rappresenta un ulteriore motivazione per me e per la squadra riuscire a centrare un risultato molto importante alla fine dell’anno” L’obbiettivo è quanto mai chiaro. Domani mattina inizia l’impervia scalata.

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com