Pubblicità

2013

Le qualifiche ufficiale del Gp d’Australia praticamente non si sono svolte causa un violento acquazzone che ha allagato il circuito di Melbourne, costringendo la direzione a rinviare il tutto a domani mattina alle 11 (l’una di notte qui in Italia) sperando in un tempo più clemente. Già dalla fine della Q1 il classico programma della tre manche aveva subito un rinvio per condizioni eccessivamente proibitive, con diversi piloti autori di testacoda tra cui  Lewis Hamilton, Felipe Massa e Giedo Van der Garde rovinando l’alettone anteriore delle loro rispettive monoposto. La situazione si è fatta meno delicata a cinque minuti dalla fine, con il brasiliano della Ferrari addirittura su gomme intermedie seguito poi da tutti gli altri. Si è potuto quindi stilare una prima tabella tempi con Nico Rosberg il più veloce in 1’43″380m davanti a Fernando Alonso e Sergio Perez staccato di nove decimi. Tra i debuttanti solo Valterri Bottas era riuscito ad evitare la tagliola della prima manche, facendo meglio anche del più esperto compagno di squadra Pastor Maldonado. Peggio di tutti Charles Pic che non ha raggiunto il 107 per cento per cui non niente gara per lui (almeno sulla carta).

Successivamente si è tentato di far riprendere le qualifiche ma il violento temporale non ha mollato la sua morsa ed  i due rinvii si sono rilevati inutili. Si è poi aggiunta il problema della scarsa visibilità, in quanto le qualifiche sono cominciate quando in Australia erano le 17 ed ormai si faceva sempre più buio. Unica soluzione possibile dunque lo slittamento delle rimanenti Q2 e Q3 a domenica mattina, ripetendo quanto già fatto per l’edizione 2010 del GP in Giappone, quando l’eccessivo maltempo aveva reso impraticabile la pista e tutto si era svolto nella solo, intensa giornata di domenica. La storia dunque si ripete per un travagliato inizio di questa stagione 2013. Qui sotto tutti i tempi fatti segnare dai piloti in Q1 primo del definitivo stop.

1. Nico Rosberg – Mercedes – 1’43″380
2. Fernando Alonso – Ferrari – 1’43″850
3. Romain Grosjean – Lotus-Renault – 1’44″284
4. Sergio Perez – McLaren-Mercedes – 1’44″300
5. Mark Webber – Red Bull-Renault – 1’44″472
6. Felipe Massa – Ferrari – 1’44″635
7. Sebastian Vettel – Red Bull-Renault – 1’44″657
8. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1’44″688
9. Jean-Eric Vergne – Toro Rosso-Ferrari – 1’44″871
10. Lewis Hamilton – Mercedes – 1’45″456
11. Kimi Raikkonen – Lotus-Renault – 1’45″545
12. Paul di Resta – McLaren-Mercedes – 1’45″601
13. Nico Hulkenberg – Sauber-Ferrari – 1’45″930
14. Daniel Ricciardo – Toro Rosso-Ferrari – 1’46″450
15. Valtteri Bottas – Williams-Renault – 1’47″328
16. Adrian Sutil – Force India-Mercedes – 1’47″330
Eliminati:
17. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1’47″614
18. Esteban Gutierrez – Sauber-Ferrari – 1’47″776
19. Jules Bianchi – Marussia-Cosworth – 1’48″147
20. Max Chilton – Marussia-Cosworth – 1’48″909
21. Giedo van der Garde – Caterham-Renault – 1’49″519
22. Charles Pic – Caterham-Renault – 1’50″626 (tempo superiore al 107%)

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

1 COMMENT

Comments are closed.