Pubblicità

2013

Iniziare la nuova stagione con una vittoria forse neppure gli stessi uomini Lotus si azzardavano a pensarlo. La E21 è sì un passo in avanti ma contro vi sono realtà del livello di Red Bull e Ferrari. Ed invece è stata proprio la nera monoposto ad interpretare al meglio la corsa in Australia, riscattando completamente una sessione di qualifica vissuta al di sotto delle aspettative: “Ero un po’ deluso dopo le qualifiche, perchè speravo in qualcosa di meglio per il mio giro finale, ma ho commesso un piccolo errore che però mi è costato abbastanza” dice Kimi Raikkonen “Dunque, non sono riuscito a tirare fuori tutto il potenziale della nostra vettura. La vettura aveva dimostrato di poter tenere un buon passo nell’arco dell’intero weekend, quindi la cosa più importante da fare era trovare una strategia che ci permettesse di gestire al meglio il consumo delle gomme anteriori. Nonostante tutto, quindi, ero abbastanza fiducioso, anche se alla prima corsa dell’anno non puoi mai avere troppe certezze” L’obbiettivo al via era quello di migliorare, ma senza puntare con sicurezza alla vittoria.

A gara in corso però la situazione è via via migliorata sempre più, sia grazie ad un perfetto equilibrio della vettura sia una azzeccata strategia di soste ai box: “Il nostro piano era di fare due soste fin dall’inizio, anche se sapevamo che non sarebbe stato facile scegliere il momento giusto per fermarsi. Fortunatamente siamo riusciti ad azzeccarlo in entrambe le soste e devo dire che la squadra ha lavorato veramente in maniera fantastica, eseguendo il piano perfettamente. Sono riuscito a risparmiare le gomme fino alla fine, ma senza che questo avesse effetto negativo sul mio passo. Per questo credo che sia stata una delle corse più facili della mia carriera. Ho vinto davvero con una facilità sorprendente. Ora speriamo di continuare così” Mentre Alonso e Vettel lottavano con il consumo gomme, il finlandese si è diretto con agilità verso il gradino più alto del podio. Ora però è già tempo di pensare alla trasferta in Malesia, sperando magari di stupire nuovamente l’intero circus.

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com