2013-06-02_144737

Il Gran Premio d’Italia del Mugello è stato letteralmente dominato dal campione del mondo Jorge Lorenzo. Partito dalla seconda casella in griglia, il maiorchino ha guidato tutta la gara inseguito dalla Honda di Pedrosa che ha avuto un calo significativo nella seconda metà di gara.

Per Pedrosa week end agrodolce: seconda piazza per lui grazie alla caduta del compagno di squadra Marquez. Il giovane debuttante ha fatto una gara molto intelligente rimanendo alle spalle di Pedrosa, passandolo a cinque giri dalla fine. Un errore alla Savelli lo ha però tolto dai giochi, lasciando la terza piazza del podio ad un coriaceo Cal Crutchlow.

Quarto un ottimo Bradl, che porta a termine la sua migliore gara stagionale. Dopo la bellissima prima fila di ieri, Dovizioso si è dovuto accontentare del quinto posto, lottando con il tedesco di casa Cecchinello.

Dovizioso precede i compagni di marca Hayden e Pirro, che chiude un week end di alto livello. Gara, come sempre, incredibile, quella di Espargarò, velocissimo con la sua ART e ottavo al traguardo.

Gara sfortunata per Valentino Rossi, travolto da Bautista alla terza curva. Dinamica confusa, che mostra solamente lo spagnolo centrare Rossi nel cambio di direzione sinistra-destra.

Ecco la classifica della gara:

2013-06-02_144640

33 COMMENTS

  1. salve,
    son veramente contento che “il black mamba” abbia di nuovo colpito. 🙂
    son anche dispiaciuto x la tartaruga,veramente dispiaciuto, (senza alcuna ironia),io son contento quando perde sulla moto ma non amo vederlo perdere x delle cadute o quando viene sbattuto fuori, meno male che ne sia riuscito illeso.

    Ciao Samba.

  2. Ha avuto una bella prontezza a buttarsi giù. Se fosse rimasto diritto e fosse finito contro le gomme a quella velocità credo che qualche ossicino sarebbe volato ben oltre le barriere. Mi sembra che pian piano la fortuna di Rossi stia tornando nella media. Anni fa ne aveva tanta, questo è indiscutibile ma negli ultimi anni …. sembra Calimero

  3. finalmente una pista favorevole alla Yamaha che si conferma tale … Lorenzo impeccabile passa un messaggio chiaro agli hondisti.

  4. Era una pista dove il motore non faceva la differenza, la Yamaha si trovava bene in 2 settori. In altra pista la Honda avrebbe schiacciato le yamaha

  5. Ho dimenticato, anche se con cinicita(devo ammetterlo, Simona mi perdonerà) che cadendo Marquez non ha battuto il record di Max del 98 4 gare 4 podi ma alla quinta gara Max terminô quinto, Marquez oggi non è arrivato al traguardo, ma mi dispiace x la sua caduta,è giovane e si rifarerà

  6. Marc in 5 gare già ha dimostrato di essere superiore a Max 😀 Mi è dispiaciuto di piu per la sua caduta che per quella di Rossi, che è caduto all’inizio in uno stupido contatto di gara. Marc ha fatto una gara sontuosa, ha tenuto un gran ritmo facendo anche il miglior giro della gara. E’ caduto stupidamente, lui dice di non sapere il perchè. 20 punti buttati ma sono errori che serviranno in futuro. Fare una gara con Pedrosa e Lorenzo (al top della loro carriera) non è mica facile!

  7. Terra un premio lo hai vinto pure te: mettere nella stessa frase “cinicita” e “rifarerà” vale almeno come rifiutarsi di fermarsi all’esposizione della bandiera nera per due gare di fila! 🙂

    PS La mia è solo una battuta il campione di errori sul web sono io e il secondo neanche lo vedo!

    Adesso però m’hai incuriosito e voglio fare un confrontino sfizioso!

  8. Dopo la quarta gara Biaggi e Marquez erano perfettamente pari a 77 punti. Dopo 5 invece 1° Biaggi, Marquez a 77 e Rossi 36 (quasi come quest’anno, poi però fin^ secondo cosa che quest’anno vedo mooolto dura). C’è però da dire che in quegli anni vincevano le gare MCoy, Checa, Abe, Roberts Jr, Criville, Crafar … insomma …

  9. MW,mi arrendo al prossimo giro passo dai box, è vero che non sono il principe degli accenti,li eseguo al feling quando scrivo, sopratutto qua in Francia dove gli accenti sono primordiali nello scrivere,meno male che nel mio lavoro gli accenti non sono primordiali, basta non essere daltonien e molto “culotté” , ma so che devo allenarmi sugli accenti ,di questo ne son ben cosciente.buona serata.
    😆

  10. Al Mugello il pubblico era carichissimo, dopo che Rossi era stato veloce tutto il weekend. Nonostante la qualifica poteva fare un ottimo passo.

    Quando è caduto è stata una delusione potente.

  11. Lorenzo imprendibile, weekend perfetto. “Martillo, the original”

    Marquez allucinante! Dopo un weekend dove faticava ad essere veloce, con una frattura alla spalla e i punti al mento, tira fuori una gara da fame nera!
    La caduta ci sta, deve ancora conoscere alla perfezione la sua HRC, ma il sorpasso su Pedrosa alla Savelli valeva il prezzo del biglietto.

  12. Peraps, eri li pure tu?
    Non sarai mica il frate di colore?

    Rossi la deve smettere di partire dietro,
    deve trovare il setting piu velocemente e fare delle qualifiche decenti,
    non ditemi che erano tutti li in un decimo, lui era settimo e basta…
    Se parti settimo ed in più parti male, sarai sempre a rischio nel primo giro,
    perché sei in quel gruppetto di piloti che non lottano per il mondiale ma per fare una buona gara e quindi ci provano anche alla “viva il parroco!”

    Marc è un grande!
    Bel sorpasso e grande prova di grinta,
    sarà dura batterlo se maturerà ancora un po’!

    Mugello è una gran bella pista, ma mai più andrò a vederla dal vivo…
    penso che la metà dei presenti sia uscita da un manicomio,
    l’altra metà è gente che confonde una gara di moto con un Rave Party,
    pochi i veri appassionati di moto!

  13. Mah, tutti sicuri che Rossi sarebbe arrivato a podio?
    Secondo me non sarebbe riuscito a tenere il passo di Crutchlow, ne quello dei due piloti honda.

    Grandissimo Pedrosa che mi fa una tenerezza…..quando ha detto “per me è un problema, perché queste moto mi stanno grandi” … che tenero!!
    Io ho il problema opposto, mi stanno piccole…

  14. Bravo Smeriglio, hai avuto la mia stessa impressione, nel warm up, Rossi lo ho visto in difficoltà nera…

    Ma una domanda agli più esperti, nel warm up, a detta dei tecnici, Lorenzo aveva 2 moto, 1 completamente diversa dall’altra in regolazioni, e Lorenzo ha battuto temponi per tutta la durata del warm up, mentre Rossi aveva due moto uguali, e tutti abbiamo visto cosa ha fatto nel warm up, addirittura il giro veloce seguendo iannone….
    non è che la sua squadra non sia più in grado di rendere il pilota competitivo?
    A questo punto capirei anche il disastro ducati.

  15. la penso come Preziosi, ed è una situazione che và avanti già dal finire del 2009 fino ad oggi. essendo in ritardo visto che le qualifiche e warm up sono state un disastro la sua squadra pochi cambiamenti hanno fatto. mancano le idee e in crisi totale. ma è possibile che a un pilota vedendo la sua moto mai pronta e nei tempi giusti durante le prove, non gli venga mai la domanda del perchè gli altri vanno forte e non si lamentano delle loro moto e lui si ? per me valentino si è giocata il ritorno in yamaha, e i test essendo andati male questa è la continuazione. una squadra nuova serviva , la velocità a valentino non manca e manco la fame ma se la moto non è regolata bene lui non si troverà bene e non farà ciò che gli abbiamo visto fare quando era al top

  16. Ieri grande sfortuna di Rossi che se la poteva giocare, per il podio (3°), solo che per farlo non può più recuperare in corsa. Con uno che fa il record praticamente ad ogni giro, forse devi partire vicino. La prova di Marquez è bugiarda. Infatti la caduta è stata provocata solo dalla foga, ha fatto troppi giri dietro a Pedrosa, non era in forma, altrimenti non faceva andare via Lorenzo, sui tratti guidati saliva sulla schiena del 26…

  17. Smeriglio solo venerdi è andato bene, quando era a pochi millessimi da lorenzo. poi gli altri hanno migliorato , lui e i suoi no. e lo stesso warm up non ha entusiasmato. la moto gp è cambiata troppo e sopratutto le gomme, dal monogomma vale e i suoi sono andati in crisi.

  18. Alfa86: sono d’accordo con te, evidentemente la squadra di Rossi e Valentino stesso faticano ad adattarsi alle nuove condizioni imposte dalle gomme che impongono un assetto di base diverso da quello che si era abituati.

    @Mantassh: come dici giustamente per stare davanti bisogna partire davanti, altrimenti con i ritmi di oggi è difficilissimo andare a recuperare in corsa.

    Secondo me Rossi doveva cambiare capotecnico già nel 2010

  19. lorenzo era messo troppo bene, le hrc non hanno reso molto, carl con qualche giro in più si prendeva pedrosa. nel migliore delle ipotesi il massimo risultato di valentino era il 5°, sempre che gli assetti non davano problemi e che le gomme non rendevano come già successo

  20. Buongiorno buongiorno! 🙂
    @the vox
    prima volta al Mugello? Beh…è assai scioccante, ma UNICO! 🙂
    Ora hai capito che “al Mugello non si dorme”?? 😆 😆
    Pista magiga, colline splendide, gente strana la notte…ma l’atmosfera è meravigliosa!

    @Boss
    le pagelle please!!!!
    Ah, per cortesia dai un o O a 3pkk che ieri matttina si è fatto un giro a Tavullia, e si sa, se 3pkk va a Tavullia al Vale accadono disastri!!

  21. @Simona
    Si, per vedere una gara era la prima volta…
    gente strana la notte? Per lo più drogati ad un motoraduno!
    Ti dirò, a qualcosa ero pronto ma non immaginavo tanto!

    Mi sono trovato molto meglio a Brno, qui al Mugello sono presenti troppi “casinari” che del motociclismo non capiscono una mazza, vengono al Mugello solo per fare casino la notte!

    Poi troppi una marea di antisportivi che seguono solo Valentino, tutto il resto non esiste, anzi insultano…
    ed io da tifoso vero, non li sopporto!

    Ho quasi preferito il Quatar al Mugello…

    Poi se come termine di paragone ci metto Brno, allora non c’è storia, l’unica cosa veramente favolosa è la pista, credo sia la più bella al mondo insieme a Laguna che io abbia mai visto dal vivo!

    Ciao

  22. @Smeriglio, magari non nel 2010, affronti una sfida completamente nuova forse è necessario utilizzare quella squadra che hai sempre creduto capace di sistemarti la moto al meglio. Più che altro io rimango convinto che i piloti credono in quello che dice il loro capo-meccanico ed in base a quello riescono a rendere il 100%. Forse dopo la Ducati si è ridimensionata la capacita di Rossi di fidarsi ciecamente e quando una cosa non gli sembra funzionare al meglio non crede più al ghe pensi mi. Forse qualche cosa di nuovo tornando in Yamaha l’avrei provata…

  23. MANTASSH ti dico la mia, fidarsi al 100% del propio capo meccanico é giá di per se un errore, se si entra in un rapporto di fiducia a questi massimi livelli che ci sono in un sport complesso come é il MotoGP, si corre il rischio di giudicare la cosa dal punto di vista emotivo che fa a pugni con un approccio corretto e professionale. Il capo meccanico deve produrre quello che serve al pilota se no é meglio cambiare rsponsabile tecnico e non trovare delle scuse come appunto succede nel team Yamaha di VR, troppo spesso abbimao letto e sentito dire che si sono persi la strada della messa a punto succede giá dal 2009 in poi … direi che la pazienza dovrebbe essere finita o no ?

  24. D’accordo con Aseb e nn solo su questa storia. È arrivato il momento di farla finita con questa storia e scuse

  25. @Aseb, io concordo con te, dovrebbe mettere più in dubbio le qualità del suo gruppo, ma l’impressione che mi viene fuori dal rapporto che c’è tra Valentino ed i suoi è quella che dicevo prima.
    Forse il problema è che in passato era sin troppo semplice… Forse dal 2007 ci sono piloti con qualità superiori ai vecchi avversari anche grazie all’età. Non dimentichiamoci che Valentino era quello giovane e forte, mentre gli altri erano già in discesa nel 2000…

  26. Smeriglio, Pedrosa in 125 e in 250 era ben contento di essere leggerino,ora gli consiglio di mangiare molta paella cosi ingrassa.

  27. JL99: si è vero, nelle classi piccole poteva essere un vantaggio, ora un po meno.
    Mi fa troppa tenerezza “la moto mi sta grande”…povero, che poi è piccolino per davvero eh… ma è tascabile!

  28. Hayden perchè doveva stare in una 250 scorbutica non ha mai detto nulla…
    Dopo la RC211V piccola e la RC212V, le moto su misura di Pedrosa, direi che è giusto che sia finita…

  29. Faccio un commento un po’ criptico. Vediamos e c’è qualcuno che la pensa come me. Pr me Rossi e Burgess si fanno ombra a vicenda dall’alto della loro statura “storica”.E quando il sole picchia forte un po’ d’ombra è molto d’aiuto. 🙂

Comments are closed.