F1 Grand Prix of Japan - Qualifying

Ieri uomo Ferrai con tanto di tributo ai “Finali Mondiali” del Mugello, oggi pilota Williams a partire dal 2014. Un veloce cambio quello fatto da Felipe Massa praticamente nel giro di poche ore, confermando le tantissime voci che lo davano prossimo ad un approdo a Grove. Quasi sicuramente l’accordo tra pilota e squadra era stato trovato già diverse settimane fa, ma si è preferito aspettare la fine dell’annuale evento Ferrari per dare la notizia ufficiale. Comunque i contratti sono stati firmati e dalla prossima stagione Sir Frank avrà a disposizione il talento e l’esperienza del brasiliano: “Siamo lieti di confermare la nostra line-up per il 2014 e di dare il benvenuto a Felipe nella famiglia Williams” ha detto il patron della squadra “Lui ha un talento eccezionale ed è un vero combattente in pista. Inoltre ci porterà una grande esperienza in questo nuovo capitolo della nostra storia. Valtteri invece è ormai un apprezzato membro del nostro team, quindi sono felice di potergli dare l’opportunità di continuare a provare il suo talento”.

Sorridente e pronto ad una nuova sfida Felipe, che prende il posto del partente Pastor Maldonado (spinto in orbita Lotus dal suo munifico sponsor PDVSA): “Quando ero un ragazzino ho sempre sognato di correre per la Williams, la Ferrari o la McLaren. Ora quindi avrò modo di lavorare con un’altra icona del nostro sport dopo averlo fatto con la Ferrari. E’ anche bello ricordare che tanti piloti brasiliani hanno avuto modo di difendere i colori della Williams in passato” ha detto Massa “Con un cambiamento regolamentare importante come quello che ci aspetta nel 2014, spero che la mia esperienza possa essere utile per aiutare la squadra ad uscire da un periodo difficile” Meritata conferma per Bottas dopo una prima stagione da titolare in crescendo: “Sono molto felice di poter restare con il team anche per la mia seconda stagione in Formula 1. Ormai conosco tutti da diverse stagioni quindi mi sento davvero a casa. Non vedo l’ora di lavorare con Felipe. Ci daremo da fare tutto l’inverno per non farci trovare impreparati all’inizio del 2014” Unito all’arrivo dei propulsori Mercedes, il 2014 sarà davvero rivoluzionario per uno delle squadre più storiche del circus. L’unica soluzione per evitare una triste chiusura.

Riccardo Cangini