Pubblicità

261452-800x617

Il pilota polacco non ha ancora abbandonato il sogno di tornare al volante di una monoposto, ma dopo il terribile incidente in un rally nel 2011 deve fare i conti con la realtà. «Potrei guidare una macchina di Formula 1 su uno o due circuiti per i test – dice il 28enne alla Bbc – Ma non ha senso scendere in pista per un collaudo di un giorno se poi non posso correre», aggiunge. Nell’intervista vengono ricordate le parole del team principal della Ferrari, Stefano Domenicali, che recentemente si è detto pessimista sulle chance di un ritorno di Kubica nel Mondiale. «Ha diritto ad esprimere la sua opinione. E’ chiaro, ho dei limiti. C’è una sola persona che può giudicare cosa posso fare al volante: sono io. Tornare in Formula 1 è un sogno, un obiettivo. Ma per ora è molto difficile, direi quasi impossibile. Non ci proverò se non mi sento pronto al 100%. Se un giorno la situazione dovesse migliorare, allora vedremo. Per adesso, mi concentro sul rally», prosegue il polacco, che in questo weekend sarà impegnato in gara in Galles. «Mi occupo del mio recupero e il rally mi aiuta molto in questo senso. In una macchina da rally posso verificare molti progressi. Guidare sullo sterrato è molto difficile, ci sono moltissimi movimenti da fare per gestire il volante e questo impegna tanto il braccio e la mano». 
Quest’anno Kubica ha utilizzato il simulatore che la Mercedes mette a disposizione dei suoi piloti nel Mondiale di Formula 1. «Ho avuto risposte positive, ho svolto del lavoro per la Mercedes. Mi è stato utile, ogni volta che vado lì vedo qualche progresso. E’ senz’altro positivo, ma non so cosa mi riserverà il futuro». Per la prossima stagione, il pilota può valutare almeno un paio di opzioni. «Se rimango nel rally, mi piacerebbe completare la stagione. Ma correre tutti i rally in programma nell’arco di un anno e’ una grossa sfida. L’altra ipotesi prevede il ritorno alle gare in pista. Di sicuro non si tratterebbe di guidare una monoposto, ma non ho ancora chiaro cosa farò». 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com