Pubblicità

PRESENTAZIONE F1/2012La Ferrari quasi certamente abbandonerà la sospensione anteriore pullrod per la stagione 2014: tale soluzione non si è vista in formula 1 per più di un decennio (l’ultima F1 ad introdurre tale soluzione è stata la Minardi PS01 di Gustav Brunner) ed era stata spolverata dalla scuderia di Maranello per la stagione 2012. Tale soluzione era stata ripresa dalla McLaren per questa stagione, disputando però un campionato sottotono nonostante la competitività riportata a fine stagione 2012: del resto, anche la Ferrari con tale sistema, non è risultata la monoposto più veloce del lotto, nonostante il secondo piazzamento di Alonso nel mondiale piloti.

Ad aver spinto il team di Maranello al ritorno del pushrod, è stato il neo acquisto James Allison ex direttore tecnico del team Lotus “In F1 non si risolvono i problemi durante la notte: il team ha analizzato tutti i punti deboli e stiamo cercando di risolverli. Non è un segreto che nelle ultime stagioni il settore aerodinamico sia stato carente” ha detto Allison al settimanale Autosprint.

A sperare in una Ferrari competitiva c’è anche il patron della F1 Bernie Ecclestone e spera che il 2014 sia l’anno decisivo per la Rossa “La gente pensa che il nome Ferrari sia sinonimo di vittoria e credo che Montezemolo stia lavorando duramente per il prossimo anno”  E in merito su cosa ha sbagliato la Ferrari quest’anno, Ecclestone risponde cosi: “Non so se il problema fosse la Ferrari o Alonso. Spero comunque che lo spagnolo non abbia perso l’entusiasmo che aveva e quando si pensa che il team non è in grado di darti il materiale giusto per vincere, allora diventa un problema”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

6 COMMENTS

  1. La soluzione pullrod permette di abbassare i pesi e pulire la zona bassa della ruota laddove, con sofisticate appendici aerodinamiche applicate alle prese dei freni, si cerca di indirizzare al meglio il flusso d’aria che arriva dall’ala
    anteriore e alimentare la parte inferiore della monoposto e quindi il diffusore

  2. Perchè sulla carta sarebbe efficace mentre in pratica no. Non per niente tutti sono legati al classico pushrod e le auto col pullrod negli ultimi 20 anni si contano sulle dita di una mano. L’ultima, prima della F2012, è stata la Minardi del 2001.

  3. da quel che mi ricordo, il problema che han riscontrato è una si maggior pulizia dei flussi in ingresso sotto la pancia della macchina, grazie allo spazio vuoto sotto il musetto, ma al contempo hanno un flusso nettamente più sporco che arriva sulla fiancata; la solita coperta corta.
    in più, ora non vorrei dire un’altra boiata, ma dal prossimo anno non ci sarà anche l’obbligo del musetto basso? se così fosse, la pullrod avrebbe ancor meno senso di esistere..

  4. Concordo con Luca sul discorso musetto basso.
    Già non ha portato vantaggi (la Ferrari ha litigato per buona parte della stagione con i deviatori di flusso della pance laterali, senza mai riuscire a renderli efficaci), ora con la ridotta zona di “entrata aria” nel muso anche il Pull Rod diventa meno goloso.
    Abbassare il muso e riposizionare lo scarico dovrebbe dare il “coupe de grace” al concetto della minigonna termica, così ben realizzato da Newey negli ultimi anni, ed efficacemente “copiata” dalla Lotus.
    Vedremo cosa si inventeranno gli ingegneri aereodinamici per trovare carico.

Comments are closed.