F uan

Un’altro importantissimo tassello del mercato piloti si va a completare. Pastor Maldonado l’anno prossimo correrà con i colori del Lotus F1 Team, prendendo il posto di Kimi Raikkonen e trovando come nuovo compagno di squadra il confermato Romain Grosjean.

Sfuma dunque ufficialmente sia l’ipotesi Hulkenberg (destinato alla Force India) che l’arrivo di ricchi investitori tutti riuniti sotto il nome “Quantum”, bravi a far proclami senza però far seguire le parole ai fatti. Il team di Enstone per evitare la bancarotta ha quindi virato verso il pilota venezuelano e il suo munifico sponsor PDVSA: “Guidare per la Lotus nel 2014 è una fantastica opportunità per me. Non è un segreto che fossi alla ricerca di un cambiamento che potesse dare una spinta alla mia carriera in Formula 1, quindi di una squadra che mi potesse offrire una vettura competitiva. L’anno prossimo i regolamenti cambieranno molto, quindi credo che sia il momento giusto per ripartire e non vedo l’ora di correre con i colori nero ed oro” ha commentato Pastor deciso a ritornare sul gradino più alto del podio dopo l’exploit  del Gp di Spagna del 2012.

Assieme all’annuncio del suo arrivo è stata ufficializzato anche un ulteriore rinnovo per Romain Grosjean, decisamente in crescita con ben quattro podio nelle ultime sei gare: “Sono molto contento di essere stato confermato ufficialmente dalla Lotus per la prossima stagione. L’ultimo campionato è stato estremamente soddisfacente per me. Abbiamo lavorato bene insieme e tutti ad Enstone sono motivati a continuare su questa strada per conquistare ogni punto possibile. Sono molto eccitato all’idea della sfida che ci attende con le vetture dell’anno prossimo e non vedo l’ora di cominciare i test” 

Ora l’intera squadra attende l’arrivo di nuovi capitali così da poter iniziare per davvero la intensa preparazione per un 2014 rivoluzionario. Il ritardo nei lavori rispetto ai Top-Team è già grave ma gli uomini capitanati da Eric Boullier sembrano pronti a raccogliere la difficile sfida. Nuova coppia di piloti in primis.

Riccardo Cangini

 

3 Commenti

  1. Vada per i soldi, ma sentir dire da Maldonado che con una buona macchina sarebbe alla pari di Alonso Vettel e gli altri fa proprio ridere…

  2. Se non ci credesse non potrebbe fare il pilota.
    In ogni caso Pastor è famoso per avere la lingua più veloce dell’auto, no?
    Spero che rompa tanti particolari alla Lotus, il prossimo anno. Tutti in incidenti. Alla faccia del bravo manager Bouiller.

  3. Un conto è crederci, un conto è fare una sparata. D’altronde i soldi a volte mandano in fumo il cervello. Hulkenberg sarebbe stato molto meglio, non si sbrodola addosso.

I commenti sono chiusi.