Pubblicità

MotoGp of Qatar - Free Practice

Continuano ad aumentare sensibilmente le possibilità che la prima pole position del 2014 vada a Aleix Espargaro. Dopo essere stato il più veloce nel turno di ieri, lo spagnolo ha concesso il bis anche nelle seconda sessione di libere, risultando l’unico capace di scendere sotto al muro dell’1’55” in sella sua Forward Yamaha “Open”. Il più grande dei fratelli Espargaro ha segnato un ottimo 1’54″989 montando la gomma morbida al posteriore, mettendo oltre tre decimi di distacco tra lui ed il più vicino degli inseguitori, che è stato Andrea Dovizioso. Anche il ducatista è riuscito a sfruttare al meglio la gomma morbida nel finale, scalando quasi tutta la classifica e facendo decisamente meglio dei compagni di marca Iannone (10°) e Crutchlow (13°). Terzo tempo per Alvaro Bautista che, come ieri, si è confermato il migliore tra i piloti “Factory” con la sua Honda del Team Gresini. Rispetto alla prima sessione bisogna sottolineare il bel passo avanti fatto dalle due Honda ufficiali di Dani Pedrosa e Marc Marquez, ora in quarta e quinta posizione. In particolare il campione del mondo in carica, ancora alla ricerca del feeling con la sua RC213V, è stato solo pochi millesimi più lento del suo compagno di squadra segno che il recupero fisico sta procedendo nella giusta direzione.

Grande fatica invece per le due Yamaha ufficiali: Valentino Rossi si è inserito nella top ten proprio sotto alla bandiera a scacchi, pagando però quasi un secondo dalla vetta non andando oltre la nona piazza. Peggio ha fatto Jorge Lorenzo, 11esimo e alle prese con i noti problemi al posteriore già elencati ieri. Meglio di loro fanno anche i piloti del Team Tech 3, occupando rispettivamente la sesta e l’ottava posizione con Bradley Smith e Pol Espargaro. Quest’ultimo si è anche reso protagonista di una brutta caduta già 5 minuti dopo l’inizio del turno all’uscita della curva 9 (intorno ai 140 orari), ma fortunatamente non ha peggiorato le condizioni della clavicola infortunata proprio qui a Losail durante i test invernali. Continuano i problemi per le Honda RCV1000R “Open”(la migliore è quella di Hayden 14esimo ad oltre 2”) mentre chiude il gruppo Danilo Petrucci, 22esimo con la ART-Aprilia della Iodaracing. Alle 20:55 locali (le 18:55 italiane) la terza sessione di prove libere.

01- Aleix Espargaro – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR – 1’54.989 (Open)
02- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 0.331 (Factory) *
03- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 0.457 (Factory)
04- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.573 (Factory)
05- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.618 (Factory)
06- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.661 (Factory)
07- Stefan Bradl – LCR Honda MotoGP – Honda RC213V – + 0.867 (Factory)
08- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 0.924 (Factory)
09- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.995 (Factory)
10- Andrea Iannone – Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.017 (Factory) *
11- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 1.183 (Factory)
12- Colin Edwards – NGM Forward Racing – Forward Yamaha FTR – + 1.249 (Open)
13- Cal Crutchlow – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP14 – + 1.731 (Factory) *
14- Nicky Hayden – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 2.017 (Open)
15- Yonny Hernandez – Energy T.I. Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP13 – + 2.130 (Factory) *
16- Scott Redding – GO&FUN Honda Gresini – Honda RCV1000R – + 2.307 (Open)
17- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing – Honda RCV1000R – + 2.379 (Open)
18- Hiroshi Aoyama – Drive M7 Aspar – Honda RCV1000R – + 2.645 (Open)
19- Hector Barbera – Avintia Racing – Avintia GP – + 3.301 (Open)
20- Mike Di Meglio – Avintia Racing – Avintia GP – + 3.421 (Open)
21- Broc Parkes – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 3.447 (Open)
22- Danilo Petrucci – Iodaracing Project – ART GP14 – + 4.089 (Open)
23- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM Aprilia – + 4.657 (Open)

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
mwinani

Il mio sogno sarebbe vedere delle battaglie Rossi-Iannone 🙂 (w l’Adriatico!)