Pubblicità

FIuan

A volte la bandiera rossa può anche essere una inaspettata alleata. Il perfetto esempio lo ha dato oggi Sylvain Guintoli, scattato come un fulmine ed in fuga solitaria nella prima parte di gara, per poi subire lentamente il recupero da parte del campione in carica Tom Sykes.

A cinque giri dalla fine però avviene la rottura del motore della Buell di Geoff May, che costretto i commissari di gara a sventolare la bandiera rossa facendo concludere anticipatamente questa Gara1. Un bel sollievo per l’esperto pilota francese che in in questo modo ottiene la seconda affermazione stagionale (la terza da pilota Aprilia).

Può comunque sorridere Sykes,  buon secondo tenendo conto anche del suo dritto all’inizio di corsa che gli ha fatto perdere prezioso terreno.

Meno contento il suo compagno di squadra Loris Baz: il francese stava prendendo le misure a Jonathan Rea per capire quale fosse il momento ideale per attaccarlo, ma il suo piano è stato del tutto cancellato dalla bandiera rossa, favorendo così il terzo podio in due gare per l’alfiere Honda “Johnny”.

Ottimo poi il quinto posto di Toni Elias, che si è tolto la  soddisfazione di mettersi dietro l’Aprilia ufficiale di Marco Melandri. Il ravennate non riesce ad essere competitivo su questa pista e, al momento, non può fare altro che inseguire.

Nono posto poi per la migliore Suzuki di Alex Lowes, mentre Eugene Laverty esce quasi subito di scena assieme a Davide Giugliano, entrambi scivolati.

Per quanto riguarda la classe EVO, il vincitore è Niccolò Canepa che con la sua Ducati 1199 Panigale precede, a sorpresa, uno strepitoso Luca Scassa ancora convalescente dall’infortunio al bacino rimediato in Australia, ma in grado di precedere la ZX-10R EVO ufficiale di David Salom.

A punti anche Claudio Corti, 14esimo in sella alla MV Agusta al 14esimo posto alle spalle della BMW EVO di Leon Camier, mentre Ayrton Badovini continua a stupire con l’ancora acerba Bimota BB3 “EVO” del Team Alstare, 11° in gara ma trasparente ai fini del campionato. Prossimo appuntamento tra poche ore con Gara2.

Ecco la classifica di Gara1

2014-04-28_090835

Riccardo Cangini

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com