Pubblicità

F1anLa Mercedes inizia al meglio il week-end nel Gp di casa: prima Nico Rosberg e poi Lewis Hamilton sono stati i più veloci rispettivamente nella prima e seconda sessione di libere, a conferma del già noto potenziale delle frecce d’argento. In particolare l’inglese si è reso protagonista di una simulazione di qualifica con gomme Supersoft arrivando ad un crono di tempo 1’18″341. Staccato di appena 24 millesimi troviamo il tedesco Rosberg, mentre desta più sorpresa la prestazione di Daniel Ricciardo ottimo terzo ad un solo decimo dalle vetture di Stoccarda. I campioni del mondo in carica si candidano al ruolo di seconda forza, forti di una RB10 piuttosto bilanciata e veloce, anche se Sebastian Vettel termina il venerdì solamente all’ottavo posto ancora alla ricerca del miglior set-up.

Da sottolineare nella FP2 il deciso balzo in avanti di Kimi Raikkonen, quarto e per la prima volta a suo agio sulla Ferrari, tenendosi alle spalle un Fernando Alonso rallentato da un problema ad inizio sessione facendoli perdere circa mezz’ora di lavoro, preferendo così lavorare in funzione dei long run piuttosto che sul giro secco (chiude infatti al nono posto). Il debuttante Kevin Magnussen è quinto con la McLaren, davanti al vicino di box Jenson Button (7°), il duo Williams Massa-Bottas alle prese con più difficoltà del previsto, la coppia Force India ed un Adrian Sutil in rispolvero proprio nel suo appuntamento di casa. Il tedesco è undicesimo davanti a Daniil Kvyat (Toro Rosso), mentre restano nelle retrovie Lotus e Caterham, con Kamui Kobayashi costretto ad accostare la sua vettura per un principio di incendio nel posteriore. la  e la coppia di piloti Force India con Sergio Perez davanti a Nico Hulkenberg. Segue la tabella tempi della seconda sessione di libere.

Fico

 

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com