Pubblicità

2015-03-22_101133Dopo una Superpole agguantata all’ultimo istante buono, Rea concretizza alla grande il lavoro di un intero week end facendo una doppietta da vero dominatore.

In Gara1 il pilota Kawasaki è partito in testa e non ha dato scampo a nessuno, guidando con una scioltezza disarmante, anche se aveva già mostrato nei turni di prove un ritmo insostenibile per tutti gli altri.

L’unico che ha provato a contrastare Rea è stato Haslam, letteralmente rinato una volta salito sulla RSV4 campione del mondo. Un secondo posto che vale tantissimo in ottica mondiale, ma con un Rea così era difficile fare meglio.

A podio in Gara1 Sykes, che ha avuto la meglio su un fortissimo Torres, che è davvero una bellissima sorpresa in questo Campionato SBK 2015.

Quinto Guintoli, che sta cercando ancora di adattarsi alla nuova Honda, sesto Lowes che è anche scivolato nell’ultima curva prima del traguardo. Lowes a fine gara è stato poi penalizzato di una posizione per sorpasso con bandiere gialle; stessa penalità anche per Bayliss.

Ottimo settimo posto per Baiocco, prima Ducati al traguardo, dopo la sfortunata scivolata di Davies: il pilota Ducati è scivolato anche lui nel rampino prima del traguardo mentre lottava per il podio. Chiuderà poi undicesimo.

Ottima Top Ten per Bayliss, Salom e Mercado. Ecco la classifica di Gara1:

2015-03-22_101504

Nella seconda manche altra partenza perfetta per Rea che ha fatto in testa tutta la gara senza dare alcuna possibilità di replica agli inseguitori.

Haslam, che chiude secondo, nei primi giri pasticcia un po nella mischia e riesce solo a metà gara a liberarsi di Lowes. Il pilota Aprilia prova a mettersi all’inseguimento di Rea, ma si deve accontentare della seconda piazza.

Dopo la caduta di Gara1, ottimo podio per Lowes, che mostra grandi passi avanti per la sua Suzuki. Quarto l’altro pilota Aprilia Torres, che ha la meglio su un Sykes in grande difficoltà.2015-03-22_110515

Lo spagnolo è stato davvero veloce e concreto, e dimostra grande acume tattico oltre che una grandissima capacità di adattamento. Ricordiamo che è un debuttante nella categoria.

Sesto il Campione Mondiale in carica Guintoli, partito dall’ultima casella per un problema tecnico prima dello start, e autore di una grande rimonta e anche protagonista di una lotta all’ultima curva con il compagno Vd Mark che, dopo essere uscito un po lungo all’ultima curva dell’ultimo giro e aver tagliato il traguardo prima del francese, è stato penalizzato di una posizione.

In casa Ducati il nostro Baiocco è di nuovo il migliore, con Bayliss undicesimo. A terra di nuovo Davies, ripartito poi dopo la caduta e 15° al traguardo.

Rea ora è il pretendente più accreditato in questo Mondiale SBK 2015, perché in Tailandia ha mostrato una superiorità davvero incredibile.

Ecco la classifica di Gara2:

2015-03-22_110626

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

4 COMMENTS

  1. Ovviamente contento per Rea, che alla luce di questi risultati, si comprende meglio che razza di miracoli facesse con la CBR.
    Contento anche per Leon, dopo tante sofferenze….
    Due piloti seri che meritano finalmente questi risultati.

    Domanda: ma è una mia impressione o tutti i circuiti by Tilke, oltre che essere dei catini e come tracciato, decisamente orrendi, sbaglio o tendono a favorire gare così noiose?

  2. Non mi piace la situazione ducati per questo campionato. Si rischia di fare la comparsa e lottare per posti poco importanti. Mi chiedo se sia il caso di continuate col bicilindrico portante e telaio monoscocca o se avendo tanti ex aprilia e gigi invece sia caso di affidarsi a loro e fare un progetto attorno a un v4 come quanto fatto con la gp15

  3. Jigen, Tilke ha fatto due belle piste, Sepang e Istanbul Park, il resto Kartodromi tutti uguali con pezzi ripresi da altri tracciati. (non sono sicuro ma forse ha lavorato anche sul progetto di Aragon
    Il circuito tailandese sembrava in molte parti Assen nei tratti nuovi….una cosa brutta…appiattisce il livello, poco tecnico, poca roba….

Comments are closed.