93-marquez__gp_2507_0.bigAl Termas de Rio Hondo, in Argentina, Marc Marquez (Repsol Honda) centra la sua seconda pole del 2015 con il crono di 1’37”802. In prima fila con il campione del mondo, il suo connazionale Aleix Espargarò (Suzuki Ecstar) e Andrea Iannone (Ducati Team).

Ad appena 18 millesimi dal pilota di Vasto si piazza la Honda satellite di Cal Crutchlow, che a sua volta precede la M1 ufficiale di Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha) e l’altra GP15 di Andrea Dovizioso.

Il forlivese si tiene dietro il compagno di marca Danilo Petrucci (Pramac Racing) e Valentino Rossi in ottava posizione davanti al rookie Maverick Vinales, con Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3) a chiudere la Top Ten. Proprio l’inglese era stato, insieme alla Desmosedici ‘Open’ di Hector Barberà (Avintia Racing) grande protagonista delle Q1. Tra i due, in piena quarta fila, si piazza l’altro pilota britannico Scott Redding (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS).

La classe regina tornerà in pista domani alle 10:40 locali (le 15:40 in Italia) per il Warm Up, mentre alle 16:00 argentine (le 21:00 italiane) scatterà la terza gara della stagione 2015 del Campionato del Mondo MotoGP

R_Qualifying Results

2 Commenti

  1. Maledetto di un Marquez…. 🙂
    Io avevo investito un decino su Alex 🙁
    Comunque i traversi di Marquez sono una gioia per gli occhi.

  2. Allo stato delle cose non ce n’è per nessuno: Marquez asfalta tutti sia sul giro secco, sia sul passo. Lorenzo, Dovizioso e Rossi, a vedere anche l’andamento delle fp4, sono simili sul ritmo.
    Se alla fine gli Yamahisti dovessero scegliere le superdure, avranno un vantaggio rispetto ai due Andrea nell’ottica gara? Secondo me no ma, non avendo Sky, non ho potuto seguire con attenzione l’uso delle mescole. Qualcuno sa qualcosa di più?

I commenti sono chiusi.