timthumbE’ sempre stato uno dei suoi grandi obiettivi per la stagione quello di vincere la gara di casa e quest’anno Laurens Vanthoor si è finalmente aggiudicato l’edizione della Blancpain Sprint Series nel tracciato belga di Zolder. Assieme al suo compagno Robin Frijns, Vanthoor ha letteralmente dominato il round belga della Blancpain Sprint Series, aggiudicandosi sia la poleposition, sia la vittoria nella gara di qualificazione che la vittoria nella main race: nessuno degli avversari è riuscito ad impensierire il duo belga, nemmeno in occasione della sosta ai box, dove i diretti inseguitori erano distanziati da più di 10 secondi.

Inseguitori che prendono il nome di Atila Abreu della BMW Sport Trophy Team n°0 e Christopher Mies, con la Audi R8 n°2 del team Audi WRT. Un duello iniziato fin dalle prime fasi di gara ma smorzato da un drive-through per partenza anticipata inflitto al tedesco dell’Audi. Da quel momento Abreu ha dovuto lottare contro la Bentley n° 84 del team HTP, ma un problema alle cinture di sicurezza durante il cambio pilota, ha fatto in modo che il suo compagno di squadra, Valdeno Brito, ha lasciato la pit lane un paio di secondi dopo la Bentley, guidata dopo il pit stop da Maxi Buhk.

 

Ottimo weekend anche per Sergio Jimenez e Cacà Bueno, porta colori carioca del team BMW Brazilian, che terminano la gara ai piedi del podio, in quarta posizione, mentre i piloti del team Phoenix, Winkelhock e Niki Mayr-Melnhof, confermano le prestazioni ottenute nella gara di qualificazione giungendo quinti al traguardo.

Con questa vittoria, Laurens Vanthoor e Robin Frijns portano il distacco a 44 lunghezze su Stéphane Ortelli, pilota del team Audi WRT.