Aleix Espargarò

Il team  Suzuki Ecstar piazza uno spettacolare  1-2 in qualifica Aleix Espargarò davanti a  Maverick Viñales dopo aver distrutto il  record della pista e davanti al loro pubblico, quindi la Suzuki dopo otto anni torna in Pole a Montmelò.

Per fortuna Dani Pedrosa, il pilota di Sabadell e Andrea Iannone,  l’abruzzese del Ducati Team passano a pieni voti l’esame delle Q1 al Montmelò,  aggiungendosi al gruppo dei dieci per le ultime qualifiche.

Jorge Lorenzo due giri e fissa il cronometro di riferimento per tutti 1.41.008, ci pensa subito Aleix Espargarò 1.40.943 mentre Jorge Lorenzo cambia moto dalla numero uno passa alla numero 2, ma non basta ci pensa Marc Marquez con un giro formidabile 1.40.794 che batte il record della pista di Dani Pedrosa di due anni fa.

Jorge Lorenzo secondo giro lanciato torna in testa 1.40.646 ed ha la Yamaha M1 numero 1 che lo aspetta pronta ai box per un ultimo tentativo come sempre il campione spagnolo è perfetto nella sua esecuzione delle qualifiche. Fa anche in tempo a bere,  nel frattempo Aleix Espargarò si è ripreso la pole 1.40.546 seguito dal compagno di squadra Maverik Vinales, le Suzuki festeggiano oggi in Spagna.

Aleix Espargarò

Tempo scaduto Jorge Lorenzo e Marc Marquez stanno ancora girando  mentre nella curva 10 Cal Crutchlow cade mentre stava andando fortissimo.

Alla fine Jorge Lorenzo commenterà che ha fatto un piccolo errore alla curva dieci ed ha perso qualche decimo ma comunque ha la prima fila che è quello che voleva, il compagno di squadra Valentino Rossi partirà in terza fila dietro a Marc Maquez primo della seconda fila con il compagno Dani Pedrosa ed in mezzo a loro Andrea Dovizioso.

cal_01

La classifica delle qualifiche della MotoGP:

Aleix Espargarò motogp

2 Commenti

  1. ottima prova della suzuki! quando il motore non è determinante mostra un’ottima ciclistica… Sicuramente la gomma morbida da un vantaggio non da poco: capirossi parlava di 3-4 decimi, ci può stare come tempo?
    Tutti gli altri si sono piazzati nelle posizioni che ci si aspettava, tranne Iannone…

    Comunque devo dire (e questa non vuole essere una scusante per Rossi) che le qualifiche fatte in questo modo non le apprezzo molto, preferivo quelle vecchie: mettersi “a freddo” e sparare due giri come se non ci fosse un domani può non venire naturale a chiunque, mentre girare per una 40ina di minuti e poi nel momento che si reputa più opportuno montare la gomma da qualifica mi sembra una cosa più naturale.

    Poi Lorenzo nelle FP4 ha girato parecchio più lento: voleva davvero conservare la 3 gomma per la qualifica o in effetti l’aumento di temperatura potrebbe creargli qualche problema domani?

  2. Ciao Endrikiuro effettivamente l’ha voluta conservare per le qualifiche per lo meno é quello che ha dichiarato lui stesso in diretta subito dopo la qualifica ai microfoni della Dorna …

    La Suzuki monta un nuovo motore che come ben fai notare, se non ci sono rettilinei da 350 km/h, qui a Montmeló le basta ed avanza, ovviamente piú gomma visto che hanno detto , sempre il commento Dorna, che la pista era un tantino scivolosa.

    Su Valentino sono d’accordo con te, alla sua etá non si fanno giri a vita persa ha ha ha ha ha ha ha

I commenti sono chiusi.