2015-06-25_112236

Primo turno di prove libere per la MotoGP ad Assen, in quella che era considerata la Cattedrale (o Università) del Motociclismo, mentre ora è si e no una scuola superiore.

Comunque la si consideri, il più bravo è quello che studia di più, e stavolta è proprio Valentino Rossi il più veloce, quello che in queste ultime stagioni è lo studente più diligente che si applica con molta tenacia. Il pesarese qui deve rispondere al compagno di squadra Lorenzo che viene da un trend positivo di quattro gare vinte consecutivamente.

Rossi primo quindi, seguito dal duo Honda Marquez e Pedrosa. Il campione del mondo è incappato in una scivolata di poco conto, caduto nelle vie di fuga dopo una sbandata preoccupante in un tratto veloce.

2015-06-25_112140

Quarto Jorge Lorenzo, che non è così distante dalla testa della classifica e qui ad Assen è pronto per dare un’altra zampata, meteo permettendo.

Quinto e sesto il duo Tech3, che precede la coppia Suzuki con Vinales ed Espargarò. Sempre viaggiando in coppia troviamo nono e decimo, il binomio Ducati formato da Dovizioso e Petrucci, menter Iannone è apparso un po più in difficoltà e si trova solo al tredicesimo posto.

Il tempo di Rossi di questo primo turno è già più veloce del record in gara di Pedrosa, ma è distante 9 decimi dal miglior giro in qualifica. Attendiamo che la pista si gommi per vedere cosa si può migliorare sull’asciutto, sperando nella clemenza del meteo.

Ecco la classifica Assen FP1:

2015-06-25_111937

3 Commenti

  1. Rossi è decisamente partito con la moto a posto. Nel run finale ha inanellato 3 giri consecutivi da primo tempo sempre migliorando il crono. Per confronto Lorenzo è sceso sotto il 35 2 volte, contro le 5 di Rossi. Tuttavia il giro migliore sarebbe di Pedrosa, se non avesse trovato traffico sul finale del suo miglior tentativo

  2. Appunto… di solito lo si vede navigare tra la settima e la decima posizione… S’era detto che doveva migliorare nei turni di prove trovando più in fretta la velocità. Non mi pare un fatto trascurabile in ottica gara

I commenti sono chiusi.