Novembre significa da sempre Macau GP per gli appassionati di Road Races, ed anche quest’ anno in cima alla classifica dopo le qualifiche troviamo i “soliti” volti noti. Martin Jessopp, Michael Rutter (8 volte vincitore sul Guia), e Gary Johnson sono però straordinariamente intervallati dal newcomer Glenn Irwin (3° posizione in griglia) sulla Ducati Panigale ufficiale con la quale Shakey Byrne si è portato a casa l’ultimo titolo in BSB.
Ottimi risultati anche per l’ austriaco Horst Saiger (Kawasaki Zx-10R), il quale nonostante un highside in qualifica, è riuscito a risalire in sella.
Un circuito unico nel suo genere per le motociclette, le quali sono considerati un contorno rispetto alle categorie automobilistiche GT, Formula 3 ecc. Per questo motivo, l’orario di prove e qualifiche ha costretto la maggior parte dei piloti a levatacce mattutine, non di certo aiutate dal jet lag causato dal fuso orario.

La gara di 12 giri della classe Superbike, parte con circa 20 minuti di ritardo rispetto all’ordinaria tabella di marcia. Il riardo è però dovuto alla pioggia caduta stanotte sullo spettacolare circuito cittadino ed agli incidenti avvenuti nella precedente gara delle Formula 3, che ha visto trionfare il portoghese Da Costa.

Alla partenza scattano benissimo Rutter ed Irwin, i quali riescono a sopravanzare il poleman Jessopp. Il “Re del Guia” Rutter riesce sin da subito ad imporre più di un secondo di distacco agli inseguitori, che vengono raggiunti dal vincitore della scorsa edizione Peter Hickman.1

Al quarto giro la situazione appare ancora abbastanza stabile, anche se Rutter sembra aver perso  il margine che aveva nei confronti di Jessopp. Il newcomer Glenn Irwin viene inoltre scavalcato dalla BMW S1000RR di Hickman.
Il colpo di scena arriva dopo metà gara; dopo una serie di tentativi, Martin Jessopp riesce a superare Rutter ed a portarsi in testa. Tuttavia, i tentativi di manovre di sorpasso causano naturalmente rallentamenti, permettendo ad Hickman ed Irwin di ricongiungersi con la coppia di testa.

2

Un errore in cambiata da parte di Jessopp lo fa scivolare in quarta posizione, con il duo Bathams BMW  Rutter – Hickaman a condurre a sole 2 tornate dalla conclusione. Hickman si porta in testa nel corso del penultimo giro, staccando fortissimo per mantenere la leadership. Glenn Irwin è costretto al ritiro ad un solo giro dal termine, non concludendo positivamente l’ ottimo percorso da newcomer svolto fino ad ora .
Hickman riesce infine a condurre il trio di BMW S1000RR alla vittoria, replicando lo splendido risultato dello scorso anno. Una supremazia assoluta quella di BMW a Macao, sempre più accentuata dai successi degli ultimi anni.

3

Ottimi risultati anche per Saiger (5°) e per il mannese Conor Cummins (ottima quarta piazza). John McGuinness scivola il settima posizione, ed anche Ian Hutchinson conclude in 8° posizione. Buonissima 10° posizione per il newcomer Derek Sheils su Suzuki Cookstown.

time

Nicolò Modena