F1 GP Abu Dhabi: ultimo round a Bottas per l’ennesima doppietta Mercedes.

Cala il sipario sulla stagione 2017 con l’ennesima doppietta Mercedes. Ma a vincere questa volta è Bottas, che scattava dalla pole position mentre il suo compagno di squadra Hamilton deve accontentarsi della piazza d’onore dopo aver cercato inutilmente di soffiare il trionfo a Bottas. Terzo, ma staccato di quasi 20 secondi, la Ferrari di Vettel mentre l’altra rossa di Maranello chiude quarta a oltre 45 secondi davanti all’unica Red Bull giunta al traguardo, quella di Max Verstappen. Per Ricciardo invece la corsa è terminata al 21° giro per problemi idraulici.

Nico Hulkenberg è arrivato sesto, permettendo alla Renault di scavalcare la Toro Rosso nella classifica costruttori, davanti alle due Force India di Perez ed Ocon mentre Alonso e Massa completano la top ten.

La gara è stata avara di emozioni regalandoci un monologo Mercedes dal primo all’ultimo giro con il finlandese Bottas che va a raccogliere la vittoria dopo la pole di ieri: Valtteri non ha sbagliato mantenendo la prima posizione fin dal via e controllando un pressante Hamilton dietro di lui che non riesce a sfruttare quei due giri in più rispetto a Bottas durante le fasi di pit stop per sopravanzare la vettura gemella.

Hamilton ha avuto un’altra grossa occasione al 49° giro quando ha guadagnato oltre mezzo secondo  su Bottas, complice anche il doppiaggio di Alonso. Ma Bottas ha saputo resistere bene concretizzando l’ottimo lavoro svolto durante le qualifiche e regalando alla Mercedes l’ennesima doppietta stagionale, mentre la Ferrari di Vettel completa il podio in terza posizione dopo una gara incolore dove la Rossa non ha mai dimostrato il passo della Mercedes.

Ricciardo, che era partito male dopo lo spegnimento dei semafori, deve dire addio al quarto posto in classifica piloti dopo il ritiro al 21° giro per un problema all’idroguida della sua Red Bull. Peccato, perchè l’australiano stava lottando con Raikkonen e Verstappen per il quarto posto.

Finisce a punti anche la Renault, ma solo quella di Hulkenberg: il sesto posto ottenuto dal tedesco, nonostante 5 secondi di penalità per aver superato Perez tagliando la pista, permette al team francese di issarsi al sesto posto nella classifica dei costruttori ai danni della Toro Rosso. Per l’altra Renault ritiro al 31° giro dopo il cambio gomme dopo che la ruota anteriore sinistra non veniva correttamente fissata e costringendo Sainz ad un mesto ritiro.

Settime ed ottave le Force India di Perez ed Ocon mentre Alonso chiude a punti in nona posizione. Ultimo punto iridato per Massa che chiude la sua carriera in F1 con il decimo posto.

A traguardo anche le due Haas di Grosjean e Magnussen in 11° e 13° posizione, in mezzo a loro l’altra McLaren di Vandoorne. A seguire Wehrlein, Hartley, Gasly, Ericsson e Stroll.

Con questa gara si chiude la stagione 2017, si chiude l’esperienza di Massa in F1 e la disastrosa avventura McLaren Honda. Martedì e mercoledì ci saranno sempre ad Abu Dhabi i test in configurazione 2018 e poi tutti a riposo aspettando febbraio con la presentazione delle nuove monoposto.

POS NO DRIVER CAR LAPS TIME/RETIRED PTS
1 77 Valtteri Bottas MERCEDES 55 1:34:14.062 25
2 44 Lewis Hamilton MERCEDES 55 +3.899s 18
3 5 Sebastian Vettel FERRARI 55 +19.330s 15
4 7 Kimi Räikkönen FERRARI 55 +45.386s 12
5 33 Max Verstappen RED BULL RACING TAG HEUER 55 +46.269s 10
6 27 Nico Hulkenberg RENAULT 55 +85.713s 8
7 11 Sergio Perez FORCE INDIA MERCEDES 55 +92.062s 6
8 31 Esteban Ocon FORCE INDIA MERCEDES 55 +98.911s 4
9 14 Fernando Alonso MCLAREN HONDA 54 +1 lap 2
10 19 Felipe Massa WILLIAMS MERCEDES 54 +1 lap 1
11 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 54 +1 lap 0
12 2 Stoffel Vandoorne MCLAREN HONDA 54 +1 lap 0
13 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 54 +1 lap 0
14 94 Pascal Wehrlein SAUBER FERRARI 54 +1 lap 0
15 28 Brendon Hartley TORO ROSSO 54 +1 lap 0
16 10 Pierre Gasly TORO ROSSO 54 +1 lap 0
17 9 Marcus Ericsson SAUBER FERRARI 54 +1 lap 0
18 18 Lance Stroll WILLIAMS MERCEDES 54 +1 lap 0
NC 55 Carlos Sainz RENAULT 31 DNF 0
NC 3 Daniel Ricciardo RED BULL RACING TAG HEUER 20 DNF 0

 

Lascia un commento