I momenti del 2017 | Le speranze di un ritorno per Robert Kubica

Robert Kubica, la sua storia, il suo incidente mentre era alla guida di una vettura da Rally una delle sue grandi passioni oltre la F1, gli ha di fatti impedito una fulgida carriera nella massima formula. Le cure, la riabilitazione, hanno consentito al pilota polacco di rimettersi in forma al punto da provare a rimettersi in gioco. Durante la stagione 2017, il pilota polacco ha potuto fare un test con la Renault per verificare le sue prestazioni dopo anni di stop, e con il braccio che nonostante tutto ha ancora qualche limitazione. Si avevano dubbi circa la possibilità di usare il volante soprattutto nelle curve impegnative come i piccoli tornanti. In più c’era il dubbio sul fatto che le moderne monoposto sono molto più stressanti per i fisico dei piloti.  Il successo del test non ha convinto la Renault a dare una possibilità in seno alla Renault per il 2018, puntando su Sainz, ma si è aperta una seconda porta. Infatti ad entrare nella vicenda è stato il neo campione del mondo Nico Rosberg improvvisatosi manager per Kubica, ha trovato modo di poter fare un secondo test con la Williams. Da quello che era apparso dopo le prestazioni offerte dal polacco e soprattutto per il fatto che non fosse completamente a secco di sponsorizzazione, Kubica sul finale di stagione si era fatto valere, soffiando di fatto la riconferma a Massa. Si pensava ormai ad una ritorno in grande stile la volante di una Williams cosa che avrebbe fatto piacere ad ogni appassionato di F1. Ma alcune logiche inspiegabili, legati probabilmente alla quantitativo di denaro della sponsorizzazione più che le prestazioni pure hanno fatto optare la Williams per il russo Sergey Sirotkin. Ormai è lecito pensare che le speranze per il pilota polacco di essere ancora in F1 nel 2018, non saranno tantissime. Ma non è ancora detta la parola fine sulla sua favola. Noi non possiamo fare altro che rinnovare il nostro in bocca al lupo a Robert Kubica.

Daniele Amore

Lascia un commento