WSBK: nei test di Jerez è dominio Kawasaki

I motori delle Superbike si sono riaccesi nei box di Jerez per una due giorni di test in preparazione alla gara inaugurale di Philip Island a fine febbraio. La pausa invernale non ha cambiato le carte in tavola e la Kawasaki si conferma la moto da battere anche per la stagione 2018. Il più veloce nella prima giornata è stato Jonathan Rea con il tempo record di 1.39.862, nonostante due cadute, uno alla curva 2 e l’altro alla curva 13. Il campione del mondo ha completato 63 giri mentre il suo compagno di squadra Tom Sykes, è stato più lento di tre decimi dopo aver completato 62 giri e ottenendo il terzo tempo più veloce.

Debutto assoluto nel panorama della Superbike per Jake Gagne: l’americano è stato il primo a scendere in pista con la Honda del Red Bull Honda World Superbike Team: un’opportunità per lavorare in modo più specifico con il team e per entrare in sintonia con la moto della casa alata. Debutto anche per Yonny Hernández con il Team Pedercini: il colombiano si è concentrato più sul feeling con la moto e con le gomme Pirelli che sulla prestazione vera e propria e disponeva della stessa moto utilizzata in Qatar la passata stagione, in attesa di ricevere gli aggiornamenti della Kawasaki.

Giornata di intenso lavoro anche nel box Ducati – Aruba.it, con Chaz Davies e Marco Melandri impegnati sull’adattamento della Panigale R alle nuove normative 2018. Ma la Ducati va oltre e sta preparando già la stagione 2019 dove debutterà la nuova Panigale V4: lo sviluppo è affidato a Lorenzo Zanetti che ha il compito di mettere a punto la nuova arma a due ruote di Borgo Panigale per febbraio del prossimo anno.

Debutta in MV Jordi Torres dove ha potuto testare sia la configurazione 2017, dove ha provato le varie configurazioni elettroniche, sia quella 2018 dove ha testato alcune parti del motore per verificarne l’affidabilità.

Il team Pata Yamaha Official WorldSBK, con Alex Lowes e Michael van der Mark, ha concentrato le prime ore della giornata senza un obiettivo specifico per recuperare le sensazioni sull’asfalto dopo la pausa invernale. Il pomeriggio è stato dedicato alle novità del 2018: i cambiamenti nel telaio e alcuni componenti del motore. Un buon inizio del loro piano di lavoro che li ha portati a firmare rispettivamente il secondo e il sesto miglior record della giornata.

Nella seconda giornata di test, ancora la Kawasaki in cima alla tabella dei tempi ma questa volta è Sykes a svettare su tutti grazie al tempo di  1.38.889, diventando l’unico pilota capace di scendere sotto 1.39 durante i due giorni di test. Dietro a lui Rea, che ha anche migliorato il suo tempo ieri.

Seconda giornata di test molto produttivi per i piloti del team Red Bull Honda World Superbike. Entrambi i piloti sono ancora immersi nel processo di sviluppo della Honda CBR1000RR, che non ha impedito loro di migliorare i tempi ottenuti ieri. Leon Camier ha chiuso in terza posizione, siglando un ottimo tempo di 1.39.608, che conferma un brillante adattamento alla sua nuova moto.

 

Marco Melandri (Aruba.it Racing -Ducati) ha completato un totale di 70 giri, siglando un 1.39.754  che lo rende il miglior ducatista dei dei test. Chaz Davies, pur non essendo al 100% dopo la caduta subita nel Test di Jerez lo scorso novembre, è riuscito a sfiorare la top 10 con il tempo di 1.40.723. Entrambi i piloti hanno lavorato nella ciclistica, così come nella velocità del motore alla ricerca di un miglioramento nei tempi prima della prima gara. Michael Ruben Rinaldi continua il suo periodo di adattamento alla Panigale R del WorldSBK, migliorando il suo tempo di ieri con 1.40.862.

La coppia formata da Lorenzo Savadori e Eugene Laverty (Milwaukee Aprilia) hanno investito la seconda giornata di lavoro provando diversi aggiustamenti che li aiutano a migliorare la gestibilità della RSV4 di Noale. L’irlandese è stato l’unico della squadra a migliorare il tempo di ieri, il che gli ha permesso di chiudere la top 5 con 1.39.876.

Gran lavoro anche al box Pata Yamaha: Alex Lowes e Michael van der Mark dopo del primo giorno, cercando di cogliere il ritmo perso durante la pausa, hanno messo a fuoco il test di mercoledì sulla YZF-R1 del 2018, cercando di migliorare le sensazioni sulla moto: i due piloti che hanno terminato rispettivamente in 7a e 8a posizione.

Loris Baz è stato il primo a scendere in pista, per continuare con il suo adattamento alla BMW S 1000 RR del GULF ALTHEA BMW Racing Team, al suo ritorno al WorldSBK World Championship. Dopo aver completato un totale di 83 giri, il pilota francese chiude la top 10 con 1.40.707.

Jerez Test WorldSBK Times Day 1

1 Jonathan REA 1:39.862
2 Alex LOWES 1:40.064 + 0.202
3 Tom SYKES 1:40.178 + 0.316
4 Marco MELANDRI 1:40.238 + 0.376
5 Chaz DAVIES 1:40.704 + 0.842
6 Michael VD MARK 1:40.758 + 0.896
7 Eugene LAVERTY 1:40.775 + 0.913
8 Leon CAMIER 1:40.888 + 1.026
9 Lorenzo SAVADORI 1:41.038 + 1.177
10 Loris BAZ 1:41.129 + 1.267
11 Michael RINALDI 1:41.202 + 1.340
12 Jordi TORRES 1:41.314 + 1.452
13 Yonny HERNANDEZ 1:42.035 + 2.173
14 Jake GAGNE 1:42.060 + 2.198
15 Leandro MERCADO 1:42.143 + 2.281
16 Toprak RAZGATLIOGLU 1:42.168 + 2.306
17 Ondrej JEZEK

Jerez Test WorldSBK Times Day 2

1 Tom SYKES 1:38.889
2 Jonathan REA 1:39.470 + 0.581
3 Leon CAMIER 1:39.608 + 0.719
4 Marco MELANDRI 1:39.754 + 0.865
5 Eugene LAVERTY 1:39.876 + 0.987
6 Jordi TORRES 1:40.155 + 1.266
7 Alex LOWES 1:40.398 + 1.509
8 Michael vd MARK 1:40.532 + 1.643
9 Leandro MERCADO 1:40.639 + 1.750
10 Loris BAZ 1:40.707 + 1.818
11 Chaz DAVIES 1:40.723 + 1.834
12 Michael RINALDI 1:40.862 + 1.973
13 Toprak RAZGATLIOGLU 1:41.114 + 2.225
14 Jake GAGNE 1:41.200 + 2.311
15 Lorenzo SAVADORI 1:41.411 + 2.522
16 Yonny HERNANDEZ 1:41.807 + 2.918
17 Ondrej JEZEK 1:43:876 + 4.987

 

Mazzocco Alessio

One Comments

  1. Post By angelorizzi84

    Kawasaki ancora una volta e credo molto difficile da battere,sono ancora primi test ma temo si lotterà per il podio o secondo posto per gli altri se sykes sarà alla portata,vedo ducati Yamaha sullo stesso piano con Honda forse li vicino ma è un incognita

Lascia un commento