Pubblicità

La storia del campione di motocross più famoso al mondo viene raccontata in prima persona dallo stesso Antonio Cairoli nella sua autobiografia “Velocità Fango Gloria”. ll titolo del libro altro non è che il motto che da sempre accompagna il nove volte campione del mondo di motocross. Un trino che in se raccoglie la passione e la devozione che Tonino riserva nei confronti del mondo delle ruote tassellate.

Velocità…

I tre termini accompagnano il giovane Cairoli fin dalla sua infanzia. Dietro casa gli bastavano due mucchietti di terra per permettere al ragazzino siciliano di immaginarsi una pista come quella dei suoi superidoli. Quella che definisce una “vita da zingaro” la si deve soprattutto al fatto che il crossista è perennemente in giro per il mondo con il suo più o meno lussuoso camper. Spostarsi in tempo e prendere le redini della situazione nel minor tempo possibile sono elementi fondamentali per diventare campione.

…Fango…

Ovviamente non solo momenti belli hanno accompagnato Cairoli. Prima la morte della madre nel settembre 2011 e la conseguente decisione di saltare il GP di casa a titolo già conquistato; poi la morte del padre, la sua ultima roccia di appiglio. Da aggiungersi gli innumerevoli infortuni più o meno gravi, i momenti di debolezza e di tristezza.

…Gloria!

La Gloria si può spiegare, se vogliamo restare superficiali, guardando il suo palmares attuale. Se vogliamo andare in profondità possiamo osservare ogni suo singolo successo, ogni suo singolo abbraccio con i suoi rivali, da Desalle a Gajser, Febvre e Herlings. Il Cairoli marito è parte integrante di questo aspetto meraviglioso della sua esistenza assieme a Jill, la bella compagna olandese con la quale il supercampione si è unito in matrimonio nel 2017. Un matrimonio umilissimo come umile è anche lo stesso Tonino. Sempre coi piedi per terra, amico di tutti ma, altresì, molto riservato.

“Velocità, Fango Gloria” sarà disponibile dal 13 novembre, distribuito da Rizzoli Editore al prezzo di 18 euro.

Credits Photo: Moto.it

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com