Pubblicità

Angelo Pellegrini ce l’ha fatta: sarà il primo italiano a correre in AMA Supercross nel 2019. Mai nella storia della disciplina di motocross più famosa del mondo, un italiano si era posizionato dietro un cancelletto di partenza. Purtroppo, Pellegrini potrà correre solo sei gare ma, di certo, sarà un piacere per lui ed un onore per noi vederlo saltare sulle whoops dei circuiti americani più celebri di sempre.

L’opportunità è arrivata dal team di un grande del motocross americano: Tony Alessi. Il team manager, padre dei piloti Mike e Jeff, ha notato il talento di Pellegrini al Main Event vinto proprio dal pilota italiano. Purtroppo, però, il team Motoconcepts non può garantire ad Angelo un’intera stagione ma, invece, gli può garantire una moto praticamente uguale a quella dei suoi tre compagni di squadra: Malcolm Stewart, Justin Brayton e Vincent Frisie.

Le parole del campione

Pellegrini non ha badato a trattenere le emozioni: “Correre nel Supercross Americano è sempre stato il mio sogno, sono già riuscito a realizzarlo prima nel 2012 nella categoria 250 e poi l’anno scorso nella 450 ma ho sempre lo stesso entusiasmo come se fosse la prima gara. Vorrei ringraziare l’agenzia “Inukshuk” per avermi dato il supporto necessario per organizzare questo progetto e il manager Roger Larsen per avermi aiutato a trovare l’accordo con Honda Motoconcepts”.

In un 2019 che riserva spettacolari sorprese per il mondo della MotoGP e della Superbike, le grandi notizie arrivano anche dal mondo del cross. Noi davvero non vediamo l’ora arrivi presto il 31 dicembre.

Credits Photo: DDG Magazine

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com