Pubblicità

Il JWR Yamaha è lieta di annunciare, per la stagione MXGP 2019, l’approdo di due talentuosi piloti, tra cui un rookie, nella classe regina. Kevin Strijbos e Vsevolod Brylyakov condivideranno lo stesso tendone pronti a riscattarsi dopo una stagione non al top. I due piloti correranno tutti i round europei del mondiale e le gare in estremo oriente.

L’esperto

Il pilota belga, vicecampione del mondo nel 2006 dietro solo allo stellare Stefan Everts, conferma di essere pronto a collaborare con la squadra sponsorizzata dalla 24MX mettendo a disposizione la sua grande esperienza nel settore. Strijbos è entusiasta di riprendere in mano una motocross dopo l’infortunio che lo ha tenuto fermo per cinque round nel 2017 e ha compromesso la stagione nel 2018.

Strijbos ha parlato anche di “chiusura di una carriera” iniziata proprio in Yamaha nel 2001 in 125. Sarà l’ultima stagione in motocross per il 33enne ?

Il novellino

Accanto a Strijbos correrà anche il russo Brylyakov, ex – pilota Kawasaki. Per Brylyakov, come per Strijbos, il 2019 sarà la stagione di ripresa e di recupero dopo due stagioni segnate da infortuni e risultati scadenti. La sfida per il russo sarà anche quella di competere nel campionato svedese di motocross ma in classe MX2. “Il mio ginocchio migliora giorno dopo giorno, no vedo l’ora di fare le valigie ed iniziare l’avventura in Europa al fianco dei piloti più veloci del mondo” afferma sempre Brylyakov.

Le parole del manager

“E’ chiaro che le stagioni di Kevin sono state compromesse dagli infortuni subiti. Tuttavia ha, sicuramente, l’esperienza e la tecnica per puntare alla top 5” afferma Johan Westermark riguardo Strijbos. Parole di piena fiducia sono rivolte anche al giovane Brylyakov che “ha dimostrato velocità e tenacia in alcune manche delle ultime due stagioni; caratteristiche che lo hanno reso uno dei piloti più famosi nel circus”.

Credits Photo: JWR Yamaha

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com