Pubblicità

Pochi giorni fa sulla nostra pagina è stato convidiso il video sul nuovo dispositivo che le monoposto monteranno nel prossimo mondiale di Formula E. L’Attack Mode è stato presentato lo scorso 3 novembre e dovrebbe prevedere l’attivazione di una Power Unit in grado di portare la potenza del motore elettrico a 225kw. Ecco il filmato per chi se lo fosse perso:

Avete mai visto il film “Death Race” ? Le trappole mortali per gli avversari si attivano passando con l’auto sopra degli appositi simboli posti lungo il tracciato. Ovviamente nessuno rischia di morire infilzato ma, al massimo, di andare più veloce. Ma come si attiva questo Attack Mode ? Bisogna percorrere la traiettoria più esterna di alcune curve dove sono presenti 3 sensori.

Questo device tecnico ovviamente fa perdere molto tempo sul giro al pilota ma, nella tornata successiva, egli è in grado di attivare un ulteriore motore elettrico il cui pulsante di accensione si trova sul volante. Al momento opportuno questa spia si illumina e, quasi fossero dei Dominic Toretto in Fast and Furious, sprigiona 50 cavalli in più circa e una velocità di punta che dovrebbe portare le monoposto sui 300 km/h. Se si realizza effettivamente questa previsione, bisognerà modificare alcuni circuiti come diceva Lucas Di Grassi ad inizio stagione.

L’Attack Mode è stato preso, secondo le prime dichiarazoni, dal video gioco Mario Kart. Renderà il tutto più avvicente o sarà una totale ridicolizzazione del campionato ? Noi siamo fiduciosi.

Credits photo: Autosport

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com