Pubblicità

La Renault è riuscita ad incrementare in maniera sostanziale, la potenza della Power Unit 2019, regalando una speranza alla McLaren per la prossima stagione.

Il costruttore francese non è riuscito a fare abbastanza per convincere la Red Bull a rimanere con i motori Renault anche per il 2019 e le prime indiscrezioni per la prossima stagione rivelano che il colosso francese ha fatto parecchi passi avanti sullo sviluppo della Power Unit che sarà montata sulla McLaren.

In una intervista, il CEO della McLaren Zak Brown ha rivelato che c’è aria di ottimismo nella fabbrica della Renault riguardante il suo potenziale per il prossimo anno.

“Ci stanno dicendo che sono molto soddisfatti dei loro progressi invernali”, ha detto Brown. “Hanno trovato un sacco di potenza e pensano che potranno giocarsela con i più forti. Non è appropriato per me citare i numeri che ci hanno dato, ma sono sicuri che saranno molto competitivi l’anno prossimo”.

Qualunque passo in avanti da parte della Renault sarà una spinta per la McLaren, che spera di riprendersi da una deludente stagione 2018 che non è stata all’altezza delle aspettative. A dire il vero, per essere pignoli, da quando è iniziata l’era ibrida la McLaren si è totalmente eclissata dalle posizioni di vertice, occupando in pianta stabile le posizioni basse delle classifiche.

Mentre la squadra accetta che non ci sia una soluzione rapida che la riporterà ai vertici nel breve termine, Brown afferma che nel 2019 ci sarà un passo avanti.

“C’è un cauto ottimismo, ma chiaramente non vogliamo anticipare niente”, ha affermato. “Lo abbiamo già fatto e non faremo lo stesso errore due volte.  Quindi è un approccio molto a testa bassa, lo sviluppo sta andando bene e siamo in linea con ciò che vogliamo raggiungere.”

“Ma alla fine, ovviamente, non abbiamo idea di dove ci troveremo sullo schieramento. Tutti speculano sul loro potenziale, ma i veri valori li scopriremo a Barcellona”

“Siamo soddisfatti dei progressi che abbiamo compiuto. Abbiamo fatto le cose in modo diverso, tutti stanno lavorando bene insieme. Ma noi rimaniamo in punta di piedi: sappiamo che questo è un anno importante per noi per mostrare i progressi”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com