Pubblicità

Una domenica perfetta quella di Antonio Cairoli sulla sabbia di Riola Sardo. Il pilota di Messina si è imposto nella gara della MX1 e nella Supercampione ed è ora al comando della classifica MX1 e di quella generale. Bellissima la battaglia con Jorge Prado.

MX2

All’abbassamento del cancelletto è il pilota italiano dell’Husqvarna 250 2T ad ottenere l’holeshot. Una sorpresa per tutto il pubblico italiano presente all’evento e per i tifosi da casa. Il trattorino numero 101 allunga su Grothues e Jorge Prado. Il campione del mondo MX2 2018 si è trovato bloccato da molti altri piloti e ha dovuto riparare alle spalle della Yamaha numero 60.

La prova di motore di Guadagnini lo tiene in prima posizione per alcuni giri ma, come era plausibile, è Jorge Prado a dare spettacolo. Lo spagnolo della KTM si porta rapidamente in seconda posizione. Guadagnini scappa via e mette molti metri tra i due ma Prado lo bracca da dietro. La bagarre è bellissima, davvero. Prado ci metterà 5 minuti a sorpassare Mattia. Una prova di coraggio non indifferente quella del pilota di Corrado Maddii.

Alla fine cederà il passo anche al pilota del team IceOne Mikkel Haarup. Vince Jorge Prado con un vantaggio di 25 secondi su Haarup e 30 secondi su Guadagnini.

MX1

La classe regina vede Tim Gajser agguantare la holeshot davanti ad Alessandro Lupino e Antonio Cairoli. Il pilota di Viterbo, un portento nelle partenze, si inceppa alla prima tornata purtroppo e lascia spazio al connazionale della KTM. A braccare Tonino è un suo vecchio rivale, il campione del mondo 2015, Romain Febvre, attacca Antonio e lo rallenta.

Tim Gajser non molla di un centimetro. Febvre, però, sbaglia l’entrata in un canale e gli si chiude il manubrio. Tiene in piedi la sua Yamaha ma Cairoli è riuscito, finalmente, a liberarsi dalla morsa del pilota francese. Lo sloveno è assolutamente a sua portata. La KTM numero 222 si impone minacciosa alle spalle di Gajser. Bastano pochi giri a Cairoli per diventare leader della gara.

Vince proprio Cairoli davanti ad un Romain Febvre scatenatissimo e a Tim Gajser in calo di prestazione.

Supercampione

Antonio Cairoli chiude i giochi a Riola Sardo con un holeshot da maestro. Non ci sono parole da aggiungere, la sua è una cavalcata inesorabile e stupenda verso la vittoria finale. Alle sue spalle Jorge Prado e Tim Gajser battagliano per la seconda posizione. Gajser sfrutta i 450 centimetri cubici della sua Honda per passare con difficoltà il pilota spagnolo.

Jorge Prado dimostra il suo incredibile talento. E’ riuscito infatti a doppiare Haarup, secondo in classifica nella prima manche.

Si ringrazia Offroad Pro Racing per la diretta delle manche.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com