Pubblicità

Con una battaglia al limite del regolamento, Sam Bird ha ottenuto la vittoria nell’EPrix di Hong Kong. Con questa gara la Envision Virgin porta a 50 le gare completate nella massima formula elettrica. In seconda posizione è transitata la Venturi di Edoardo Mortara e Lucas Di Grassi con l’Audi in terza piazza. Andre Lotterer ritorna ai box infuriato dopo essere stato tagliato fuori dalla corsa proprio da Sam Bird.

Il pilota inglese della Nissan, Oliver Rowland, scatta a razzo agguantando la prima posizione e strappandola ad un Stoffel Vandoorne partito dalla pole position. In terza posizione si districa benissimo Sam Bird che, con un’ottima serie di sorpassi, si porta alle spalle del belga.

Bastano pochi giri per arrivare alla prima safety car. Il pilota della Geox Dragon, Felipe Nasr, sbaglia l’uscita di curva e distrugge la propria monoposto con il muro. Le due Mahindra inseguitrici di D’Ambrosio e Wehrlein non sono riuscite ad evitare la vettura del brasiliano e hanno impattato contro la sua vettura.

Malgrado la presenza della safety car, le vetture occupavano tutta la pista. La bandiera rossa viene immediatamente esposta mentre le vetture rientrano ai box. La nuova partenza prevederà l’aggiunta di 13 minuti a fine gara per recuperare il tempo perso.

Ricomincia la gara ma Oliver Rowland accusa una perdita di potenza. La sua Nissan è ferma, passano Bird e Lotterer che si accoda all’inglese della Virgin. Dietro di loro troviamo Vandoorne e Mortara che combattono per il terzo gradino del podio.

Davanti scatta una bagarre bellissima per la prima posizione con il tedesco della DS Techeetah che conquista con una mossa decisa la prima posizione mandando in visibilio il pubblico cinese. Alla curva due, però, Bird riconquista la prima posizione venendo ripassato una seconda volta alla chicane.

I drammi dell’ultimo giro

Nel frattempo Vandoorne è fermo, ennesimo ritiro per il pilota belga. Alle sue spalle Buemi è costretto a sua volta al ritiro e riporta la safety car in pista. Ancora una volta. Il gruppo si ricompatta tutto per le ultime battute di questo fantastico EPrix di Hong Kong.

Alla ripartenza, con meno di due minuti alla fine, la battaglia interessa Lotterer e Bird. L’inglese proprio non ci sta a restare secondo e, con una mossa tanto spettacolare quanto “sporca”, tenta di passare il tedesco. Il muso della Virgin di Bird urta il posteriore destro della Techeetah di Lotterer. L’impatto buca la gomma del tedesco che deve, purtroppo, lasciare spazio all’avversario. Bird vola e vince l’EPrix di Hong Kong davanti a Mortara e Di Grassi. Lotterer furibondo transita 14° al traguardo.

Sam Bird ritorna in prima posizione con 71 punti, a seguirlo D’Ambrosio con 53 e Di Grassi con 49.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com