Pubblicità

Dinamic Motorsport ha ottenuto una fenomenale vittoria nella gara di apertura della Blancpain GT Series Endurance Cup a Monza, grazie ad una prestazione impeccabile della sua Porsche 911 GT3 R dell’equipaggio di Andrea Rizzoli, Zaid Ashkanani e Klaus Bachler.

La nuova arrivata nella serie ha gettato subito scompiglio nell’ordine d’arrivo, infrangendo ogni pronostico e regalando alla casa di Stoccarda la prima affermazione nell’Endurance Cup dal 2012

La vittoria è arrivata in condizioni un po difficili con la pioggia caduta copiosamente durante la notte e per tutta la domenica mattina che ha lasciato Monza fradicia per l’inizio della gara.

Mentre questo si sarebbe dimostrato la rovina di alcuni, ha dato alla team Dinamic Motorsport l’opportunità per costruire la vittoria finale. La Porsche n. 54 è partita dal 23 ° posto sulla griglia, ma l’esperto Rizzoli ha mantenuto la calma durante lo stint iniziale per consegnare l’auto ad Ashkanani in una posizione promettente.

Il pilota del Kuwait ha debuttato nella categoria proprio a Monza, ma la sua prestazione è stata tutt’altro che da debuttante, superando un certo numero di veterani della Blancpain GT Series durante il suo stint e districandosi bene nei vari periodi di Safety Car.

L’asso austriaco Bachler ha preso i comandi per il turno decisivo al secondo posto, con la # 25 Sainteloc Racing Audi R8 LMS in vantaggio di quattro secondi mentre la gara raggiungeve gli ultimi e decisivi 20 minuti.

Con l’evolversi dello stint, Bachler ha iniziato a prendere il sopravvento sulla Sainteloc-Audi, richiamata presto ai box. Strada libera per la Dinamic-Porsche che ha assunto il comando, da dove Bachler ha gestito abilmente le fasi conclusive per ottenere una superba vittoria.

Secondo posto per la # 563 Orange1 FFF Racing Team Lamborghini Huracan GT3, guidata per l’ultimo stint da Marco Mapelli.

Come Dinamic Motorsport, anche FFF Racing ha debuttato nella categoria a Monza. Dennis Lind è stato ultra-competitivo durante l’ora di apertura, mentre il co-proprietario della squadra Andrea Caldarelli ha gestito il turno intermedio prima di passare a Mapelli.

L’ultimo posto sul podio è andato all’equipaggio della Black Falcon Mercedes-AMG GT3 numero 4 di Luca Stolz, Yelmer Buurman e Maro Engel. I campioni in carica della Endurance Cup erano sembrati fuori dai giochi dopo che Stolz aveva avuto un contatto durante lo stint d’apertura, ma ha mostrato la sua abilità risalendo fino al terzo posto alla bandiera a scacchi.

Podio sfiorato per la Mercedes-AMG GT3 di Felipe Fraga del 90 AKKA ASP Team, che ha minacciato di sorpassare Engel nell’ultimo giro. Il brasiliano si è poi accontentato della quarta piazza e, soprattutto, della vittoria nella Silver Cup per l’auto che condivide con Nico Bastian e Timur Boguslavskiy.

In Am Cup vittoria della Lamborghini Huracan GT3 # 77 Barwell Motorsport di Adrian Amstutz, Leo Matchiski e Miguel Ramos che hanno ottenuto il 16 ° posto assoluto.

Gli onori in Pro-Am sono andati alla Ferrari 488 GT3 Tempesta Racing # 93, dando alla squadra inglese una meritata vittoria nel suo debutto nella serie. Il campione in carica Chris Buncombe affrontando lo stint di apertura prima di passare a Jonathan Hui e infine Chris Froggatt.

Il prossimo evento in programma vede il Blancpain GT World Challenge Europe fare la sua prima gara a Brands Hatch mentre l’Endurance Cup tornerà in pista a Silverstone l’11 e 12 maggio.

Foto: Alessio Mazzocco – Giornalemotori

[AFG_gallery id=’2′]

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com