Ricky Collard e Marvin Kirchhöfer hanno conquistato la vittoria in gara 2 nel Round del Blancpain GT World Challenge Europa al Nürburgring, reglando all’Aston Martin della R-Motorsport la prima affermazione stagionale.

Il team svizzero ha mostrato un buon ritmo con la sua Vantage AMR #76, anche se il giovane equipaggio di Collard e Kirchhöfer non era mai arrivato nella Top-3 in campionato prima della gara odierna. Hanno cosi conquistato il loro primo podio nel miglior modo possibile, vincendo grazie ad un mix formato da un’ottimo ritmo, un eccellente lavoro ai box e anche un pizzico di fortuna.

Kirchhöfer scattava dalla quinta posizione e ne ha persa un’altra al via per affossarsi in sesta posizione per tutto il primo stint ma nonostante tutto è riuscito a rimanere in contatto con il gruppo di testa nei primi 30 minuti.

In testa al gruppo Dries Vanthoor controllava il primo stint al volante della sua Audi del team WRT dopo essere partito dalla pole position, mentre Mies si posizionava al secondo posto con la vettura gemella. Dietro a loro un gruppetto formato da Maro Engel (# 4 Black Falcon Mercedes-AMG), Christopher Haase (# 25 Sainteloc Racing Audi) e Andrea Caldarelli (# 563 Orange1 FFF Racing Lamborghini).

Come spesso accade nelle corse sprint, la fase di pit stop si rivela sempre significativa. Il rapido lavoro dell’equipaggio della FFF ha visto la Lamborghini # 563 emergere davanti alla vettura # 4 del team Black Falcon, assicurando la posizione di Marco Mapelli sul rivale Luca Stolz. Anche la Sainteloc Racing si è comportata bene per garantire che Simon Gachet uscisse davanti a questo duo dopo aver preso il posto di Haase nell’Audi # 25. Ma il balzo più consistente l’ha fatto l’Aston Martin che si è ritrovata in terza posizione dopo il walzer dei pit stop, dietro alle due Audi del team WRT.

Ezequiel Perez Companc aveva preso l’auto numero 1 da Vanthoor, mentre l’adolescente Charles Weerts era salito a bordo della macchina numero 2 al posto di Mies. Ben presto fu chiaro che Weerts, vincitore della gara di Misano, era il più veloce della coppia. Dietro di loro, tuttavia, Collard stava andando ancora più veloce.

Nel giro di una manciata di giri il britannico aveva raggiunti il duo di testa e con 15 minutidi gara ancora da disputare, si è fatto vedere negli specchietti di Werts alla curva 1. Questo ha spinto il belga a forzare la mano sul suo compagno di box  alla prima staccata arrivando però alla collisione. Porta aperta per Collard che si è visto catapultare in testa alla gara, mantenendo la posizione fino alla bandiera a scacchi.

Dietro a lui, dopo l’autoeliminazione del duo Audi WRT, ha terminato Gachet davanti al duo della Lambo Mapelli/Caldarelli. Ai margini del podio la Mercedes Black Falcon #4 di Stolz ed Engel, davanti alla Lexus #23 della Tech 1 Racing Lexus che raccoglie un risultato superbo alla sua seconda apparizione nel Blancpaint GT World Europe.

Sesto posto per i vincitori della Silver Cuo Oscar Tunjo e Rik Breukers, che si sono assicurati la vittoria con l’Audi #10 del team Audi Club Team WRT.

In Pro-Am successo per la Ferrari di AF Corse #52 di Bertolini e Machielis mentre altro successo del Cavallino Rampante anche in Coppa Am dove ha trionfato la Ferrari #444 della HB Racing.