Pubblicità

E’ iniziato, finalmente, l’evento più atteso dell’anno: il Motocross delle Nazioni. La location è la splendida città di Assen, il crossodromo, infatti, sorge all’interno del più famoso “TT” olandese. Le qualifiche non sono state prive di sorprese. Partirà, infatti, dalla pole position di quest’edizione 2019 dell’MXoN il Belgio. A pari punti con i vicini di casa, troviamo il team olandese e, completa il podio il team americano. Sorpresa Australia in quarta piazza davanti al nostro Trio delle Meraviglie che, oggi, ci ha fatto tutti davvero sognare.

MXGP

I primi a scendere in pista sono stato i centauri della 450cc. A difendere i colori patri c’è stato il marchigiano Ivo Monticelli che non ha mollato di un metro il suo obiettivo: la top 10. Il giovanissimo Jorge Prado, invece, ha fatto una grande paura nelle prime battute di gara. Lo spagnolo, al debutto nella classe regina, ha, infatti, insidiato il bravo Jeremy Seewer, subito aggressivo al comando. Prado è riuscito, addirittura, a conquistare la prima posizione ed a mettere pressione sugli avversari. Una caduta, purtroppo, ne ha compromesso la prestazione.

Seewer, infatti, conquista una prima posizione divenuta statuaria. Nessuno riesce a tenere testa al fuoriclasse elvetico che vince davanti ad un ottimo Tim Gajser ed ad uno stoico Jeremy Van Horebeek. Buona la prova di Prado che chiude quarto. Chiude la top 5 Jeffrey Herlings alle prese con l’americano Jason Anderson in difficoltà. Sotto tono la prova di Paulin solo in 8° piazza. Una battaglia serratissima tra Dean Ferris ed il nostro Ivo Monticelli consegna la 9° posizione all’italiano.

MX2

Avete presente quando, durante i nostri report sul campionato americano motocross, dicevamo che Justin Cooper ha un talento innato per le partenze ? Ecco, quest’oggi abbiamo visto un Cooper che, senza avversari della stessa nazionalità, ha dato una vera e propria lezione di motocross a tutti i colleghi. Calvin Vlaanderen chiude secondo a 6 secondi da Cooper mentre Kyle Webster, in forza al team Australia, conquista un mirabile podio.

Rimontona e finale in volata per Alberto Forato che chiude 5° alle spalle di Jago Geerts ad appena mezzo secondo dal pilota belga. Bellissima prova per il pilota veneto che ottiene un ottimo piazzamento. La Francia ripara in 10° posizione con Maxime Renaux, ancora una volta, in una prestazione sotto tono.

MX OPEN

Ancora sorprese, che sabato di motocross ! Una vecchia conoscenza di questo sport, Kevin Strijbos, conquista una fantastica holeshot e mette il turbo. Secondo, dietro di lui, Pauls Jonass si avvicina ed attacca il belga della Yamaha. Il lettone non molla la presa e vince l’ultima prova di qualifica di questo Motocross delle Nazioni. Questa è anche la prima volta che un lettone vince una prova nel week end di gara. Buon terzo posto per Glenn Coldenhoff che chiude una prova senza troppi rischi.

Quarto posto in rimonta per Shaun Simpson davanti al campione nazionale estone Harri Kullas in risalto in questa prova di qualifica. Segue, poi, l’Australia con Regan Duffy e la Francia con Jordi Tixier. Brutta prestazione per Zach Osborne, solo 8°, davanti al danese Bastian Boegh Damm. Bella prova, invece, per il tedesco Ullrich in 10° piazza davanti al rimontante Lupino.

Come già detto, in pole position al MXoN c’è, attualmente il Belgio con 5 punti, seguito dall’Olanda a pari merito e dall’America a 7 punti. Australia a 9 punti ed Italia, un po’ più staccata a 14 chiudono la top 5. La Francia e l’Inghilterra chiudono il sabato in 7° ed 8° posizione mentre, la Svizzera è decima.

CLICCA QUI per la classifica completa gentilmente offerta dagli amici di MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com