Pubblicità

Sono arrivate a 9 le edizioni di questa straordinaria Monster Energy Cup, l’evento di supercross pre – stagionale che si disputa in quel di Las Vegas. L’evento è composto da 3 gare, ciascuna di 10 giri, che consegna, alla fine delle tre competizioni, un premio di un milione di dollari al pilota che riesce ad ottenere la Triple Crown. Questo premio spetta, infatti, solo a chi riesce a vincere tutte e tre le gare. Altrimenti, il premio è di “soli” 100.000 dollari, un premio sostanzioso in ogni caso. Molti piloti non hanno preso parte alla prova mentre altri hanno voluto dimostrare il proprio valore sul campo di battaglia.

Gara 1

La prima prova vede un Adam Cianciarulo, al debutto nella 450cc dopo il titolo nella 250cc, ottenere l’holeshot davanti ad una nostra vecchia conoscenza del motocross europeo. Tim Gajser, infatti, si mette alla ricerca dei tubi di scarico della Kawasaki del campione americano tallonato da Jeremy Martin e da Malcolm Stewart. Gajser, però, viene rapidamente passato dai più avvezzi piloti americani mentre davanti impazza la lotta per la leadership tra Cianciarulo e Tomac. L’italo – americano sbaglia e ne approfitta il veterano compagno di scuderia.

La bagarre continua, poi, tra Eli Tomac e Malcolm Stewart mentre Cianciarulo e Vince Friese si fanno sotto ai due di testa. Eli Tomac ne ha di più e si separa dai 3 furibondi piloti. Vince il pilota americano della Kawasaki davanti al compagno di squadra in volata su Stewart e, più staccato, Friese.

Gara 2

La partenza a razzo di Jeremy Martin non basta all’alfiere Honda per mettere le ruote davanti a Friese. Il pilota di Cape Girardeau ottiene la leadership della corsa davanti a Tim Gajser. Nel frattempo, Eli Tomac non aspetta ed agguanta la prima posizione con i denti. Colpo di scena ! Il leader della gara cade a terra con un botto pauroso.

Eli Tomac riparte ma, ormai, Malcolm Stewart e Cianciarulo stanno comandando la prova con ripetute battaglie. Alla fine è il pilota Honda a spuntarla davanti a Cianciarulo ed ad uno stoico Eli Tomac in terza piazza. Dietro di lui termina la seconda manche della Monster Energy Cup in grande stile Tim Gajser.

Gara 3

Un finale di prova così entusiasmante non si vedeva da tempo. In lotta per il titolo della Monster Energy Cup ci sono Adam Cianciarulo, Eli Tomac e Malcolm Stewart anche se nessuno vincerà la Triple Crown. La gara si riflette, fin da subito, una prova di forza tra i due piloti Kawasaki. Adam Cianciarulo conquista la holeshot davanti ad Eli Tomac. Tutto il resto è noia.

I due piloti della verdona conducono la prova a mani basse dandosene di santa ragione. Dietro di Tomac si piazzano Gajser e Stewart con l’americano che la spunta per un pelo sullo sloveno dell’Honda del team Gariboldi. Con la vittoria in gara 3, Adam Cianciarulo si aggiudica la Monster Energy Cup con 1 punto di vantaggio su Tomac e due punti su Stewart. Cianciarulo si presenta in questo modo come uno dei più favoriti per il titolo 2020 del campionato AMA Supercross.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti dagli amici di MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com