Pubblicità

La lotta tra i piloti sarà ancora più appassionante quando si tornerà in pista nella categoria elettrica. Andiamo a scoprire tutte le novità.

ANCORA PIÙ VELOCITÀ

Il primo test della stagione 2020 della MotoE si è tenuto a marzo a Jerez e i tempi sul giro rispetto al 2019 si sono abbassati di un secondo e mezzo grazie ad alcuni passi avanti eccezionali che sono stati fatti. Ecco i più importanti:

– L’aumento della coppia motrice rispetto alla Energica Ego Corsa

– Nuovi pneumatici Michelin tra cui si registrano miglioramenti al posteriore grazie all’esperienza pregressa in MotoGP

– Miglior regolazione della forcella anteriore

ANCORA PIÙ RESISTENZA

Il 2019 è stato l’anno che ha visto la nascita della Coppa del Mondo e ha avuto un grandissimo successo.  L’innovazione però resta uno dei punti fermi in ottica futura. La MotoE ora può fare affidamento su:

– Nuovi caricatori per le moto forniti da Enel X e disponibili già dal prossimo appuntamento in calendario

– Distanze gara aumentate di un giro: ora infatti le moto possono essere caricate direttamente sulla griglia di partenza dopo il giro di schieramento

– Nuovo sistema di raffreddamento della batteria che consente ai piloti di sfruttare più spesso e per sessioni più lunghe tutta la potenza

CALENDARIO

La situazione attuale legata alla pandemia che ha colpito tutto il mondo ha portato a numerosi cambiamenti al calendario 2020 ma come già dichiarato per Dorna Sports la priorità è scendere in pista. È il caso ovviamente anche della Coppa del Mondo FIM Enel MotoE. Ribadiamo in questo senso il nostro impegno e la nostra volontà nei confronti di FIM, IRTA e di tutti i partner della Coppa del Mondo.

Il calendario andrà di pari passo con quello del MotoGP e l’obiettivo principale sarà veder scendere in pista la Coppa del Mondo sui circuiti europei.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments