Pubblicità

Il Gran Premio di Francia a Le Mans ospita il gran finale di stagione della MotoE, un doppio appuntamento che stravolge le gerarchie del mondiale e ci consegna il nuovo vincitore del Titolo 2020.

Andiamo con ordine. Seguendo il format introdotto nel corso di questa stagione, l’ordine di arrivo di Gara 1 viene poi usato per lo schieramento a Gara 2. Per questo vediamo scattare dalla prima casella dello schieramento Jordi Torres (Pons Racing 40), vincitore del primo appuntamento francese, si assicura la leadership della classifica anche grazie alla caduta dei suoi rivali più diretti per il titolo. Il catalano si accontenta del sesto posto nell’ultima sfida della stagione perché, pur non salendo sul podio, ha la vittoria della Coppa del mondo FIM ENEL MotoE 2020 in tasca.

Quando si spegne il semaforo, Torres scatta subito bene ma è Alejandro Medina (Openbank Aspar Team) a fare una partenza davvero notevole ma lo spagnolo finisce a terra alla curva 3 insieme ad Eric Granado (Avintia Esponsorama Racing), un vero peccato per due piloti che avrebbero potuto dire la loro in questa sfida. Poche tornate dopo anche Tommaso Marcon (Tech 3 E-Racing) esce di scena.

In tanto Torres perde il comando della corsa e sono Niki Tuuli (Avant Ajo MotoE), Mike Di Meglio (EG 0,0 Marc VDS) e Josh Hook (OCTO Pramac MotoE) ad approfittarne. L’australiano conquista così il suo primo podio nella categoria elettrica. Quelli che fino a pochi giorni prima della gara erano due tra i favori al titolo finiscono ai margini del parco chiuso. Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP) è quarto in gara davanti a Matteo Ferrari (Trentino Gresini MotoE), a sua volta, davanti al nuovo campione Torres.

Niccolò Canepa (LCR E-Team), grande conoscitore di questa pista, termina con la settima piazza seguito dal suo compagno di squadra Xavier Simeon (LCR E-Team), troviamo poi Maria Herrera (Openbank Aspar Team) in nona posizione mentre Xavi Cardelus (Avintia Esponsorama Racing) chiude la top 10.

È una giornata speciale quella a Le Mans perché rappresenta anche la fine della carriera da pilota professionista di Alex De Angelis (OCTO Pramac MotoE) che, purtroppo, non riesce a dare il massimo dopo aver fatto una brutta caduta durante Gara 1. Il sanmarinese dice addio alle competizioni col 14° posto alle spalle di Mattia Casadei (Ongetta SIC58 Squadracorse) e di Alessandro Zaccone (Trentino Gresini MotoE), 12°.

La seconda stagione della Coppa del mondo FIM ENEL MotoE è stata molto emozionante, non sono mancante le sorprese, i colpi di scena, le soddisfazioni per alcuni piloti e le delusioni per altri ma quel che è certo, è che gli spettatori si sono divertiti proprio tanto! L’appuntamento con la Coppa è per il 2021!

I primi 10 classificati:

1. Niki Tuuli – (Avant Ajo MotoE)
2. Mike Di Meglio (EG 0,0 Marc VDS) – + 0.166
3. Josh Hook – (Octo Pramac MotoE) – + 1.294
4. Dominique Aegerter – (Dynavolt Intact GP) – + 2.353
5. Matteo Ferrari – (Trentino Gresini MotoE) – + 6.017
6. Jordi Torres – (Pons Racing 40) – + 6.490
7. Niccolò Canepa – (LCR E-Team) – + 10.066
8. Xavier Simeon – (LCR E-Team) – + 10.472
9. Maria Herrera – (Openbank Aspar Team) – + 10.663
10. Xavi Cardelus – (Avintia Esponsorama Racing) – + 11.101

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments