Pubblicità

Un turno di qualifiche particolare quello allo SHARK Grand Prix de France per i protagonisti della Coppa del Mondo FIM ENEL MotoE™. Diversi piloti si sono visti cancellare il proprio miglior tempo in seguito all’esposizione delle bandiere gialle quindi, una volta applicate le penalità, è Eric Granado (One Energy Racing) ad assicurarsi la E-Pole. Al fianco del brasiliano si schiereranno Miquel Pons (LCR E-Team) e Matteo Ferrari (Indonesian E-Racing Gresini MotoE), mentre il pilota più veloce del turno, Dominique Aegerter (Dynavolt Intact GP), è stato retrocesso al sesto posto.

In caso di pioggia, la E-Pole prevede che tutti i piloti scendano in pista insieme per 12 minuti e, in base a quei tempi, si definisce lo schieramento di partenza. Granado è stato il primo a uscire dal box ed è stato subito evidente che le condizioni fossero troppo insidiose, quindi sono state sventolate le bandiere rosse. Le condizioni metereologiche sono migliorate notevolmente in poco tempo permettendo quindi ai piloti di scendere in pista e disputare la E-Pole sul bagnato.

Il 2:03.417 di Aegerter è stato il primo tempo di riferimento, due decimi più veloce di Granado, mentre Lukas Tulovic (Tech3 E-Racing) è finito a terra alla curva 3 del suo secondo giro lanciato. Anche Yonny Hernandez (Octo Pramac MotoE) è caduto ma all’ultima curva, mentre il brasiliano ha migliorato di tre secondi il proprio miglior giro prima di finire a terra alla curva 3 e Pons ha colto l’occasione per avvicinarsi al tempo di Granado.

Aegerter era quindi in vetta con 2:00.251, con un vantaggio di 0.064 sul brasiliano ma Pons ha portato il miglior riferimento a 1:58.384. Allora lo svizzero, nel suo giro successivo, è tornato al primo posto ma, proprio davanti a lui, Mattia Casadei (Ongetta SIC58 Squadracorse) è caduto mentre affrontava l’ultima curva. Il giro di Aegerter è rimasto comunque invariato e quando i piloti sono rientrati ai box dopo aver completato i sei giri assegnati è stata la stella svizzera a prendersi il primo posto al parco chiuso.

A causa di una serie di cadute, alcuni piloti si sono visti cancellare il proprio miglior giro e tra questi c’era anche il più veloce della E-Pole: AegerterPons e l’altro partecipante al parco chiuso Hikari Okubo (Avant Ajo MotoE) sono stati retrocessi, così come Fermin Aldeguer (Openbank Aspar Team), al quarto posto prima della penalità. Questa situazione ha visto quindi Granado passare in prima posizione, Pons mantiene il secondo posto mentre Ferrari chiude la prima fila.

Xavi Cardelus (Avintia Esponsorama Racing) e, l’attuale leader della Coppa, Alessandro Zaccone (Octo Pramac MotoE) sono in seconda fila, davanti a AegerterAndrea Mantovani (Indonesian E-Racing MotoE) è un altro pilota che beneficia della situazione aprendo la terza fila. Aldeguer invece scivola all’ottavo posto ed è seguito da HernandezOkubo, che era al parco chiuso, partirà decimo.

I primi qualificati:

1. Eric Granado (One Energy Racing) – 2:00.315
2. Miquel Pons (LCR E-Team) + 0.101
3. Matteo Ferrari (Indonesian E-Racing Gresini MotoE) + 0.340
4. Xavi Cardelus (Avintia Esponsorama Racing) + 1.122
5. Alessandro Zaccone (Octo Pramac MotoE) + 1.882
6. Dominque Aegerter (Dynavolt Intact GP) + 3.102
7. Andrea Mantovani (Indonesian E-Racing MotoE) + 3.457
8. Fermin Aldeguer (Openbank Aspar Team) + 4.527
9. Yonny Hernandez (Octo Pramac MotoE) + 4.930
10. Hikari Okubo (Avant Ajo MotoE) + 5.546

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

0 0 votes
Article Rating
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments