Helio Castroneves vince la 500 miglia di Indianapolis 2021.  Con la quarta affermazione, il brasiliano raggiunge le legende della serie americana come A.J. Foyt, Al Unser e Rick Mears. Una gara come sempre combattuta fino alla fine con lo spagnolo Palou secondo per un soffio. Terzo il francese Pagenoud.

Il veterano della serie, alla veneranda età di 46 anni, mostra tutto il suo talento ma soprattutto la sua esperienza andando a vincere con un sorpasso nelle ultimissime fasi della gara. Spiderman, così venne soprannominato dopo aver inventato il modo di esultare arrampicandosi sulla rete nelle vittorie del 2001, del 2002 e del 2009 con l’affermazione del 2021 entra nella storia della 500 miglia mettendo per la quarta volta la sua faccia impressa sul trofeo.

Ad accompagnarlo verso la vittoria la monoposto del Meyer Shank Racing motorizzato da Honda. Una gara che al di là del risultato segna un parziale ritorno alla normalità con il pubblico che ha potuto di nuovo essere presente sulle tribune. L’esultanza di Castroneves, la classica arrampicata sulle barriere è anche un segno della lotta vincente contro il Covid.

Dall’altra parte il giovane talento di Alex Palou. Lo spagnolo ha pagato la mancanza di esperienza in una gara che si vince all’ultimo metro trovandosi nella posizione ideale. Il passo di Palou è stato ottimo, avendo impensierito per tutta la 500 miglia il campione arrendendosi sono nel finale. Un secondo posto che è solo una tappa di avvicinamento alla vittoria che arriverà presto. Molto importante la gestione per esperienza delle fasi di doppiaggio per non perdere terreno per passare i piloti più lenti.

 Terzo il francese Simon Pagenoud, del Team Penske, già vincitore a Indy nel 2019. Ancora una volta il francese ha dimostrato di avere talento, velocità ed anche l’esperienza per vincere ancora una volta una delle tre gare più importanti del mondo.

Daniele Amore

Rispondi