La squadra svizzera è stata una delle sorprese del 2018 in quanto è passata a lottare contro la Williams nella parte bassa dello schieramento a Melbourne, per stabilirsi come probabilmente la quarta forza in campo nelle ultime gare. Charles Leclerc ha dichiarato che la progressione costante era frutto della comprensione dell’auto più che allo sviluppo della stessa.

Tanto che in Sauber hanno potuto concentrarsi molto presto sulla vettura 2019, pur senza compromettere la stagione 2018. “Abbiamo spinto molto presto per l’auto nuova, trasferendo tutte le risorse dell’azienda sul nuovo progetto” ha dichiarato Vasseur

“Abbiamo buone aspettative ma quando si hanno dei cambiamenti regolamentari cosi drastici, non si può mai sapere: puoi prendere la direzione giusta o sbagliata e questo lo capiremo solo nei test di Barcellona, perché al momento non sappiamo cosa stiano facendo i nostri avversari. La mia sensazione è molto positiva, stiamo ancora migliorando settimana dopo settimana con lo stesso scopo che abbiamo avuto in questa stagione. Non so a che punto siano gli avversari, ma noi stiamo facendo un buon lavoro”.

La Sauber è il team che maggiormente ha progredito nel corso del 2018 anche se a Vasseur ha ammesso che non gli importa che sia finita solamente ottava nel campionato costruttori

“Non voglio dire che non mi interessa, ma non cambierà il mio punto di vista sulla stagione. Stiamo lottando per entrare essere nei primi 10 e dobbiamo fare gli stessi progressi anche il prossimo anno. Questo sarà il nostro obbiettivo.”

 

Foto e articolo: Mazzocco Alessio