Pubblicità

La quinta tappa del campionato AMA Supercross ad Oakland vede un dominio verde acceso nella 450cc con un Eli Tomac al top. Il pilota di Cortez ha semplicemente comandato, dominato e vinto a mani basse la prova del campionato AMA Supercross ad Oakland. Contatto pesantissimo, per la seconda posizione, tra Cooper Webb e Ken Roczen con l’americano audace ma al limite del regolamento sullo sfortunato tedesco.

450

L’holeshot della quinta prova AMA Supercross ad Oakland va a Ken Roczen che precede Eli Tomac ed il compagno Adam Cianciarulo. L’italo – americano attacca Eli Tomac e lo passa mentre anche Cooper Webb si avvicina al campiona AMA National 2019. Tomac, però, ne ha di più e spinge su Cianciarulo che, allo stesso tempo, si avvicina alla Honda numero 94 di Roczen. Tomac si catapulta come un caccia su Cianciarulo ritardando la staccata e passando il compagno al termine del salto. Roczen subisce la stessa sorte il giro dopo con Tomac che inizia a mettere a segno giri veloci su giri veloci.

A metà gara, però, Tomac sbaglia sulla sabbia e Roczen ripassa al comando. Cianciarulo, nel frattempo, cade nelle grinfie di Webb che vuole assolutamente conquistare la terza posizione. La battaglia tra Roczen e Tomac avvicina Webb che si mette alle spalle del tedesco. All’ultimo giro, Tomac allunga mentre Roczen perde terreno. La curva precedente alla bandiera a scacchi è d’oro per Webb che, in maniera molto aggressiva, attacca Roczen arrivando al contatto. Il tedesco non molla, l’americano nemmeno. La KTM numero 1 passa sul traguardo per seconda ad un battito di ciglia da Roczen. Il tedesco scende dalla moto zoppicante, non si conosce ancora l’entità del danno.

250

Alex Martin conquista un’insperata holeshot alla partenza della quinta prova dell’AMA Supercross ad Oakland. Alle spalle di Martin si propina Forkner inseguito a ruota da Ferrandis. Il pilota Kawasaki ed il pilota Yamaha bloccano l’americano dell’Honda passando in testa e dandosi battaglia fino all’ultimo giro interscambiandosi le posizioni. Mosiman, nel frattempo, cade a terra e blocca molti piloti della seconda metà del gruppo tra i quali anche il nostro Lorenzo Camporese. Il padovano centra la sua ennesima qualificazione al Main Event ma la fortuna non gli arride nemmeno questa volta.

Dylan Ferrandis prende il comando della prova vincendola davanti a Forkner ed a Cooper che beffa Martin all’ultimo giro. Ferrandis comanda la classifica davanti a Cooper ed a Forkner in appena 10 punti.

CLICCA QUI per vedere i risultati completi gentilmente offerti dagli amici MXBars.net

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi