Pubblicità

Lorenzo, che ha vinto tre titoli in nove anni in MotoGP con la Yamaha, si è ritirato dalle corse la passata stagione dopo un campionato deludente in sella alla Honda, ritornando in Yamaha come pilota collaudatore.

Lorenzo è ritornato in sella alla M1 durante il recente shakedown di Sepang affermando che la moto si adattava ancora al suo stile di guida.

Rossi e Lorenzo hanno avuto una relazione notoriamente difficile durante la loro permanenza in Yamaha ma il campione italiano ha affermato che la squadra ne trarrà beneficio avendo un pilota come Jorge nel ruolo di collaudatore.

“Per me Jorge è perfetto per noi”, ha detto Rossi. “Ho spinto molto con Lin Jarvis e con Yamaha per parlare con Jorge, penso che sia stata una decisione intelligente. Forse qualcuno aveva dei dubbi perché Jorge l’anno scorso alla fine era molto nei guai con la Honda, ma ho sempre detto a loro che il giorno che ritornerà a guidare la M1 sarà competitivo fin da subito. E così è stato.”

“E per noi è importante perché ora nella moderna MotoGP è fondamentale avere un buon team di test, che porti dati ma hai bisogno anche di un pilota che possa essere forte, veloce, in grado di fare lo stesso tempo di noi piloti ufficiali. Per noi penso che sarà di grande aiuto per migliorare la moto in tempi brevi.”

Anche il compagno di squadra di Rossi, Maverick Vinales, è stato euforico per l’assunzione di Lorenzo, dicendo che apprezzerebbe la possibilità di lavorare con un pilota spagnolo e che ha vinto dei titoli in sella alla M1

“Per me è davvero importante perché anche noi siamo quasi dallo stesso posto, parliamo la stessa lingua, anche le nostre caratteristiche sono molto simili, per me è molto più facile lavorare con lui”, ha detto Vinales di Lorenzo.

“E anche lui è stato campione del mondo con questa moto, sa cosa fare per essere vicenti. Da quando sono in Yamaha non siamo stati così competitivi per vincere un titolo, quindi ci serve un pilota come Lorenzo che supporti la squadra e che capisca cosa fare per diventare Campioni del Mondo. Anche per lo sviluppo della moto Jorge è stato sulla Yamaha nel periodo migliore e saprà benissimo cosa fare.”

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com