Pubblicità

La nuova monoposto della Red Bull, la RB16, è la prima vettura del 2020 a scendere in pista condotta da Max Verstappen per un breve shakedown a Silverstone, in vista dei test pre-stagionali della prossima settimana.

Per tre stagioni consecutive, la Red Bull è arrivata terza nel Mondiale Costruttori ma con la stabilità dei regolamenti e con la stagione che si preannuncia essere di transizione (in vista delle nuove regole per il 2021, la RB16 spinta dal motore Honda potrebbe rientrare nella lista dei favoriti per la conquista del titolo mondiale.

L’auto mantiene la classica livrea Red Bull e tutto il team, piloti compresi, sperano che abbia le stesse doti velocistiche della monoposto della passata stagione che ha fruttato a Verstappen tre vittorie (Austria, Germania e Brasile) e due pole position.

La RB16 è la seconda monoposto spinta dal motore Honda e il motorista giapponese, nella passata stagione, ha dimostrato grandi doti di sviluppo, rendendo la Power Unit di Red Bull e Toro Rosso un’arma praticamente perfetta e in linea con i rivali di Mercedes e Ferrari.

La nuova nata ha mosso i primi passi sul circuito di Silverstone per un breve shakedown, ma per vederla in pista seriamente si dovrà attendere il 19 febbraio quando inizieranno i test pre-stagionali sul circuito di Barcellona.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like ai profili Facebook, Twitter e Linkedin di GIORNALEMOTORI
Vuoi entrare nella nostra redazione? Scrivici a redazione@giornalemotori.com

Rispondi