L’Audi Q3 45 TSFIe S-Line rappresenta l’alternativa elettrificata con ricarica esterna Plug-In della gamma Q3.

Ad oggi, infatti, la SUV compatta della casa degli anelli, vanta una gamma ed un offerta che soddisfa ogni tipo di automobilista. Dalle motorizzazioni turbo benzina, le dure a morire turbodiesel, passando per le mild hybrid a 48v e le ibride con ricarica esterna come l’esemplare in oggetto della prova.

Stile S-Line sportivo e dinamico

L’estetica rinnova il classico concetto Audi di un evoluzione stilistica, non rinnegando mai il proprio passato. Lo stile si evolve aggiungendo elementi sempre nuovi e distintivi. Il pack S-line contiene dettagli di carrozzeria in colore nero molto eleganti con una buona immagine sportiva.

Interni di alta qualità

Gli interni enfatizzano la vocazione Hi-Tech della vettura. Diventa quasi banale e scontato parlare di qualità dei materiali, soprattutto per i sedili anche con regolazione elettrica e riscaldati. La fattura degli inserti per plancia a pannelli posta è ineccepibile come l’assemblaggio curato anche nelle zone più nascoste dell’auto.

La strumentazione principale è formata dal, ormai, classico quadrante digitale, in versione Plus, optional. Il monitor è configurabile in base alle esigenze del conducente con informazioni aggiuntive per il monitoraggio del funzionamento del sistema ibrido.

Incassato al centro della plancia c’è l’infotainment MMi Plus dell’Audi. Un sistema completo anche di navigazione che necessita di qualche minuto per apprendere la sue potenzialità e funzioni. Nella parte bassa della consolle centrale sono posizionati i comandi per il controllo delle modalità di guida del sistema ibrido.

E’ possibile scegliere se viaggiare in modalità puramente elettrica, per circa 50km. Oppure si può far lavorare il sistema in automatico con la modalità Hybrid. Infine, si può dare precedenza al motore endotermico per salvare la quantità di energia in batteria o utilizzare parte della potenza del motore benzina per alimentare la batteria.

Il posto guida è calibrato per ospitare ogni corporatura, ma cosa ancora più importante riesce a soddisfare ogni esigenza di stile di guida. Si può guidare con una posizione alta e dominante o una bassa e sportiva con gambe semi-distese. Il conducente sarà sempre comodo ed a proprio agio.

Bagagliaio ampio e funzionale

Lo spazio a disposizione dei passeggeri punta su una capienza comoda per quattro persone. Nonostante la Q3, in prova, sia la versione berlina e non la Sportback, il quinto passeggero ha comunque qualche difficoltà a trovare spazio sufficiente per stare veramente comodo.

Differente invece il discorso per il bagagliaio che trova giovamento dalla forma della carrozzeria più da berlina due volumi che da coupè quattro porte. Il volume di carico è di circa 400 litri è ottenuta grazie alla possibilità di scorrimento del divano posteriore di 13 cm.  Il classico pozzetto sotto il piano di carico è riservato al cavo di ricarica, quindi non riesce ad essere pienamente sfruttato.

Su strada si apprezza fin dai primi metri la presenza delle sospensioni ad assetto regolabile. Messe nella modalità comfort la Q3 supera ogni tipo di asperità anche quelle più profonde senza far arrivare nessuno scossone o vibrazione agli occupanti. Anche la silenziosità quando si viaggia in modalità EV è sufficientemente curata.

Powertrain con potenza elettrica maggiorata

Il powertrain dell’Audi Q3 ricalca lo stesso schema già visto in prova sulla piccola A3 Plug-In. Niente trazione integrale e questo è un piccolo neo considerando che si tratta di un SUV Audi. Il sistema ibrido di tipo parallelo, si compone del motore TSFI benzina da 1.4 litri da 150cv a 5000 giri/minuto. La coppia è di 250Nm da 1550 a 3500 giri/minuto.

Il motore elettrico è una macchina sincrona da 115cv. Quindi maggiore potenza rispetto alla A3 con la stessa tecnologia. La coppia è di 350Nm, molto utili per superare il limite di peso che sale a 1950kg in ordine di marcia. La potenza complessiva del sistema dal quinti a 245cv. La batteria è agli ioni di litio da 13kWh, posizionata in basso davanti all’asse posteriore per evitare uno sbilanciamento dei pesi. Questa garantisce una percorrenza di 50km in full elettrico ed il cambio è un classico automatico a 6 marce.

Audi Q3 e Q3 Sportback TFSI e

La prestazione sfrutta la potenza e la coppia del motore elettrico con maggior potenza. Indipendentemente dalla modalità di guida che si sceglie, la coppia elettrica riesce ad eliminare efficacemente gli effetti negativi del maggior peso. Questo consente di sfruttare le prestazioni senza necessariamente esaurire la potenza in tempi brevi conservando l’energia in batteria più a lungo.

L’accelerazione è discreta con un tempo sullo 0-100km/h di 7 secondi circa. Anche la ripresa sfrutta appieno la coppia elettrica per riprendere da 70-120km/h in meno di 6,5 secondi. Quindi le prestazioni non sono un problema a patto di considerare attentamente la quantità di energia elettrica che si usa. Il piccolo 1.4 litri, per quanto sia elastico e volenteroso, fa il possibile per compensare, ma si trova in netta difficoltà. In aiuto viene il sistema di frenata rigenerativa ben calibrato per immagazzinare energia efficacemente nelle fasi passive.

Dinamica di guida versatile

Il conducente attraverso il selettore apposito può selezionare varie modalità di guida tra cui una sportiva Dynamic ed una interessante possibilità di personalizzazione adattandosi alle esigenze dei driver più pignoli. Su strada si apprezza la potenza a la modulabilità dell’impianto frenante. Perfettamente adatto sia a sopportare il peso che le prestazioni necessarie per una bella strada collinare tortuosa. Anche la frenata rigenerativa funziona bene ed è ottimamente calibrata per offrire una buona dose di recupero energetico senza interferire con il comfort.

La dinamica di guida a un comportamento stabile sicura e prevedibile, tipicamente Audi. Con la presenza delle sospensioni attive, un optional che non dovrebbe mai mancare, la Q3 45 TSFI Plug riesce ad essere anche efficiente. Rispetto alla Q3 standard rollio viene limitato migliorando la precisione dello sterzo. Alzando il ritmo torna a fare capolino un certo sottosterzo progressivo e facilmente controllabile.

E’ il momento di affrontare la questione consumi

Il peso, la diversa potenza del sistema Audi per la Q3 45 TSFIe Plug In ha limitato la percorrenza in modalità elettrica a 50km teorica. Il test percorso su un tracciato di 150km percorso due volte da Verona al Lago di Garda e ritorno con una componente autostradale, ha fornito un autonomia effettiva di circa 44km in modaltà puramente elettrica. Utilizzando la funzione Hybrid Auto, sfruttando le prestazioni in Dynamic per un po di divertimento e ricaricando in Autostrada, abbiamo ottenuto un consumo medio di 4,2 litri/100km pari a 23,8km/litro.

Per chi percorre tanta autostrada per lavoro o pendolarismo il consumo ad alta velocità si attesta sui 8,6 litri/100km pari a 12km/litro. Di contro chi rimane prevalentemente in città riesce a stare poco al di sotto dei 30km/litro. Considerando la media complessiva si tratta di un valore superiore ad ogni diesel di pari potenza. Poi bisogna aggiungere il costo della ricarica.

Facendo una media tra ricarica domestica e fa colonnina rapida necessitano circa 4,4Euro. Cifra che tradotta in litri carburante peggiora il valore di consumo portandolo a 5,2 Litri/100km pari a 19km/litri ancora in linea con i consumi di una vettura a gasolio di pari potenza. La ricarica può avvenire con presa domestica da 2,3kw e di 3h44’ da colonnina da 22kw con wallBox. Da colonnina fast circa mezz’ora per ottenere l’80 % di percorrenza.

L’Audi Q3 TSFIe 245cv Plug In S-Line, costa 57.200 euro, ma se si decide di avventurarsi nel labirinto della lista accessori il costo può salire anche alla soglia dei 70.000 euro. Decisamente troppo.

In conclusione

La Q3 in versione plug in, è adatta a coloro che vogliono una vettura funzionale con una qualità percepita che ne giustifica il costo. La versatilità dettata dalla presenza del divano posteriore scorrevole consente di sfruttare al meglio la capacità del bagagliaio per il tempo libero. Inoltre, la componente elettrica della powertrain ha la potenza necessaria per poter sfruttare al meglio le prestazioni sia se si viaggia in modalità EV che per fornire la massima prestazione. Peccato solo per l’assenza della trasmissione integrale Quattro. Un limite evidente trattandosi di un Audi.

 Daniele Amore

Rispondi