Pubblicità

La nuova GR86 completa la gamma sportiva di Toyota affiancando la GR Supra e alla GR Yaris, creata dall’esperienza maturata dal TOYOTA GAZOO Racing nelle corse. La nuova coupé rappresenta la porta d’ingresso al mondo GR di Toyota offrendo prestazioni sportive a un pubblico più vasto. Si tratta di un’evoluzione della GT86 che conserva la configurazione con motore anteriore boxer e trazione posteriore. La cilindrata per aumentare coppia e potenza per un’accelerazione più rapida pur restando fluida e controllabile.

Il peso è stato ridotto abbassando il baricentro per garantire una maggiore maneggevolezza e reattività. Una maggiore rigidità ed il nuovo comparto sospensioni sono stati ottimizzati ed grazie alla collaborazione dei colleghi del reparto corse anche per gli aspetti aerodinamici. La nuova GR86 una coupè analogica progettata per gli appassionati, da appassionati, concepita per il puro piacere della guida, un’auto per i puristi valida tanto su strada quanto in pista. Il concetto di Toyota è quello di garantire a tutti la possibilità di divertirsi a costi accettabili, affrontando anche competizioni minori, magari ispirando i tuner e gli specialisti dell’after-market, pur avendo una gamma accessori TGR originali.

Il motore a cilindri contrapposti è un elemento chiave per il suo basso centro di gravità. Si tratta di un quattro cilindri boxer DOHC a 16 valvole che condivide con la precedente motorizzazione solo il monoblocco. La cilindrata di 2.387 cc è stata ottenuta aumentando l’alesaggio, da 86 a 94 mm. Il rapporto di compressione è di 12,5:1 per una potenza massima di 234CV a 7.000 giri. L’accelerazione per lo 0-100 km/h scende a 6,3 secondi, 6,9 nel caso di cambio automatico per una velocità massima di 226 km/h e 216 km/h per l’automatico. Anche la coppia è stata aumenta a 250 Nm venga erogato prima a 3.700 giri/min per un’accelerazione più fluida e potente fino agli alti regimi con prestazioni gratificanti.

La nuova GR86 completa la gamma sportiva affiancando la GR Supra e alla GR Yaris, creata dall’esperienza maturata dal TOYOTA GAZOO Racing. La nuova coupé è la porta di ingresso della galassia GR di Toyota offrendo prestazioni sportive a un pubblico più vasto. Si tratta di un’evoluzione della GT85 che conserva la configurazione con motore anteriore di tipo boxer e trazione posteriore. La cilindrata per aumentare coppia e potenza. La nuova trasmissione garantisce un’accelerazione più rapida pur restando fluida e controllabile.

Lo sviluppo del telaio si è concentrato sulla riduzione di peso abbassando il baricentro per garantire una maggiore maneggevolezza e reattività. L’utilizzo dell’alluminio ed altri materiali leggeri migliora la rigidità ed il comparto sospensioni è stato ottimizzato ed i colleghi del reparto corse hanno contribuito per le specifiche aerodinamiche per la carrozzeria.

La nuova GR86 è un’auto analogica progettata per gli appassionati, da appassionati, concepita per il puro piacere della guida, in giapponese “waku doki”, un’auto per i puristi valida tanto su strada quanto in pista. Il concetto di Toyota è quello di garantire a tutti la possibilità di divertirsi al volante a costi accettabile, affrontare anche competizioni minori, magari ispirando i tuner e gli specialisti dell’after-market, potendo comunque contare si una gamma accessori TGR originali.

Il motore a cilindri contrapposti è un elemento chiave per il suo basso centro di gravità. Si tratta di un quattro cilindri DOHC a 16 valvole che condivide con la precedente motorizzazione il monoblocco. La cilindrata di 2.387 cc è stata ottenuta aumentando l’alesaggio, da 86 a 94 mm. Il rapporto di compressione è di 12,5:1 per una potenza massima di 234CV a 7.000 giri. L’accelerazione per lo 0-100 km/h scende a 6,3 secondi, 6,9 nel caso di cambio automatico per una velocità massima di 226 km/h e 216 km/h per l’automatico.

Anche la coppia è stata aumenta a 250 Nm venga erogato prima – a 3.700 giri/min rispetto ai 205 Nm a 6.600 giri/min per un’accelerazione fluida e potente fino agli alti regimi del motore, con prestazioni gratificanti e gestibile in uscita da una curva. Il peso del motore è stato ottenuto con canne dei cilindri più sottili, l’ottimizzazione della camicia d’acqua e il passaggio dall’alluminio a un materiale resinoso per il coperchio dei bilancieri, che riduce anche le vibrazioni. Le bielle sono più resistenti ottimizzando i cuscinetti di biella e le camere di combustione. L’iniezione D-4S utilizza sia l’iniezione diretta che quella indiretta garantisce una risposta più rapida agli input dell’acceleratore. In particolare l’iniezione diretta ha un effetto di raffreddamento per sopportare l’alto rapporto di compressione, mentre l’iniezione indiretta funziona con carichi leggeri e medi massimizzando l’efficienza.

Anche il sistema di aspirazione del motore è stato migliorato con modifiche al diametro e alla lunghezza del condotto di aspirazione, contribuendo a un’erogazione di coppia più lineare e ad una migliore accelerazione. La presa d’aria è stata ridisegnata per ottimizzare il flusso d’aria. Ulteriori benefici derivano da un nuovo design della pompa carburante, per garantire un flusso costante in curva, e da una pompa dell’acqua più piccola ma con una migliore portata e affidabilità progettata per le prestazioni alle alte velocità. È stato aggiunto un nuovo radiatore dell’olio raffreddato ad acqua, mentre una struttura del radiatore più spessa è dotata di guide specifiche per aumentare la quantità di aria di raffreddamento assorbita.

Lo scarico ha un nuovo centrale da 5,6 litri per un sound più appagante esaltato dal sistema Active Sound Control. I nuovi supporti motore in alluminio riempiti di liquido riducono le vibrazioni mentre la nuova struttura della coppa dell’olio, più rigida ha una nuova forma a nervature incrociate.

Le trasmissioni sia manuali che automatiche sono a sei velocità e sono state entrambe riviste per gestire l’aumento di potenza e di coppia. Il manuale ha un nuovo sincronizzatore in carbonio per il passaggio alla quarta marcia. Un nuovo olio a bassa viscosità e di nuovi cuscinetti assicurano che la fluidità assicurano più fluidità. La modalità Track può disattivare il controllo della stabilità del veicolo. Il cambio automatico ha comandi al volante, in modalità Sport seleziona automaticamente il rapporto ottimale in funzione delle prestazioni. La trasmissione ha dischi frizione aggiuntivi e un nuovo convertitore di coppia ad alta capacità.

Il telaio e la carrozzeria sono stati rielaborati con materiali leggeri ad alta resistenza fornendo maggiore rigidità riducendo il peso aggiungendo rinforzi in aree chiave. Nella parte anteriore nuove traverse diagonali poste tra le giunzioni di sospensione e telaio migliorando la distribuzione del carico dagli pneumatici anteriori e riducendo le torsioni. I nuovi dispositivi di fissaggio ad alta resistenza collegano il telaio e i supporti delle sospensioni, mentre il cofano ha un nuovo telaio diagonale interno per un aumento della rigidità anteriore 60%.

Nella parte posteriore, una struttura ad anello collega la parte superiore e inferiore del telaio. I nuovi elementi di fissaggio collegano il telaio e i supporti delle sospensioni consentono di gestire le forze G generate in curva grazie alla rigidità torsionale del telaio posteriore aumentata del 50%.

La scocca utilizza allumino per tetto, passaruota anteriori e cofano, risparmiando sulla struttura dei sedili, il silenziatore e l’albero di trasmissione per un bilanciamento dei pesi anteriore/posteriore di 53:47. Lo schema sospensivo è MacPherson all’anteriore, mentre al posteriore è a doppio braccio oscillante. Un differenziale Torsen a slittamento limitato offre trazione extra in curva. La taratura di ammortizzatore e molle sono ottimizzate per un maggior feeling di guida. Sono stati irrigiditi anche supporti di motore e cambio. La barra antirollio è stata collegata direttamente al telaio ausiliario per ottenere la massima stabilità.

Il nuovo servosterzo elettrico ha un rapporto 13,5:1 con un nuovo servocomando montato direttamente sulla colonna dello sterzo per ridurre peso migliorando la rigidezza. I freni sono a disco ventilati all’anteriore e al posteriore, rispettivamente di diametro pari a 294 e 290 mm.

 Il design riprende lo stile delle 2000GT e AE86 Corolla con l’altezza abbassata di 10 mm (a 1.310 mm) e 5 mm in più per il passo. Molto importante è l’abbassamento di 5 mm del punto d’anca del guidatore per migliorare la percezione di guida. Il frontale con i nuovi fari a LED ad “L” e la nuova griglia ha un disegno tipico di GR.  Il disegno del nuovo paraurti contribuisce a ridurre la resistenza all’aria.

Nella vista laterale, I vistosi profili anteriori e i brancardi formano ampie minigonne, mentre il sottoscocca allineato orizzontalmente, che attraversa la parte anteriore e centrale, proietta un’immagine forte e decisa. I profili posteriori sono ugualmente accentuati nell’aspetto, mentre l’abitacolo posteriore affusolato enfatizza le forme ampie dell’auto e il baricentro basso. I gruppi ottici posteriori hanno un forte design tridimensionale e si fondono in una struttura che attraversa la larghezza della vettura.

Lo studio aerodinamico ha migliorato la gestione dei flussi intorno alla ruote anteriori. I nuovi retrovisori hanno un design ricurvo mentre i profili aggiuntivi nei passaruota posteriori e le alette aerodinamiche nella parte inferiore migliorano la stabilità dei flussi. A seconda della versione è possibile avere uno spoiler a becco d’anatra sul bordo inferiore del portellone posteriore. Le ruote in lega lavorati da 17 pollici pneumatici Michelin Primary HP o cerchi neri da 18 pollici, con pneumatici Michelin Pilot Sport 4.

Gli interni hanno nuovi sedili sportivi anteriori hanno un design sottile con colorazioni tutto nero con accenti argento, o nero con dettagli di tappezzeria, cuciture, tappeti e pannelli delle portiere rosso intenso. I sedili posteriori possono essere ripiegati utilizzando il vano di carico per quattro ruote per usare la propria GR86 da e verso la pista. Al centro della plancia il monitor touchscreen centrale da otto pollici e il display multi-informazione del guidatore da sette pollici.

Il sistema multimediale consente la ricezione DAB, Bluetooth e smartphone integration per Apple CarPlay e Android Auto con funzione eCall in caso di incidente o emergenza.

Il display multi-informazioni posto a sinistra del contagiri a quadrante singolo mostra le informazioni necessarie cambiando grafica in base alla modalità di guida selezionata. In Track compare una barra per il regime del motore, la marcia selezionata, la velocità e le temperaturedell’olio e dell’acqua, consentendo tenere sotto controllo l’affidabilità e l’efficacia del rendimento della guida più gestibile in uscita da una curva.

Il peso del motore è stato ridotto grazie all’utilizzo di canne dei cilindri più sottili. Le bielle sono più resistenti con cuscinetti migliorati. L’ottimizzazione della camicia d’acqua e il passaggio dall’alluminio fino ad un materiale resinoso per il coperchio dei bilancieri. L’iniezione D-4S utilizza sia l’iniezione diretta che quella indiretta garantisce una risposta più rapida agli input dell’acceleratore. In particolare l’iniezione diretta ha un effetto di raffreddamento per sopportare l’alto rapporto di compressione, mentre l’iniezione indiretta funziona con carichi leggeri e medi massimizzando l’efficienza.

Anche il sistema di aspirazione del motore è stato migliorato con modifiche al diametro e alla lunghezza del condotto di aspirazione, contribuendo a un’erogazione di coppia più lineare e ad una migliore accelerazione. La presa d’aria è stata ridisegnata per ottimizzare il flusso d’aria. Ulteriori benefici derivano da un nuovo design della pompa carburante per garantire un flusso costante in curva, e da una pompa dell’acqua più piccola ma con una migliore portata e affidabilità progettata per le prestazioni alle alte velocità. Inoltre, viene aggiunto un nuovo radiatore dell’olio raffreddato ad acqua, mentre una struttura del radiatore per il raffreddamento più spessa è dotata di guide specifiche per aumentare la quantità di aria di raffreddamento assorbita.

Lo scarico ha un nuovo centrale da 5,6 litri per un sound più appagante esaltato dal sistema Active Sound Control. I nuovi supporti motore in alluminio riempiti di liquido riducono le vibrazioni mentre la nuova struttura della coppa dell’olio, più rigida ha una nuova forma a nervature incrociate.

Le trasmissioni sia manuali che automatiche sono a sei velocità e sono state entrambe riviste per gestire l’aumento di potenza e di coppia. Il manuale ha un nuovo sincronizzatore in carbonio per il passaggio alla quarta marcia. Un nuovo olio a bassa viscosità e di nuovi cuscinetti assicurano che la fluidità assicurano più fluidità. La modalità Track può disattivare il controllo della stabilità del veicolo. Il cambio automatico ha comandi al volante, in modalità Sport seleziona automaticamente il rapporto ottimale in funzione delle prestazioni. La trasmissione ha dischi frizione aggiuntivi e un nuovo convertitore di coppia ad alta capacità.

Il telaio e la carrozzeria sono stati rielaborati con materiali leggeri ad alta resistenza fornendo maggiore rigidità riducendo il peso aggiungendo rinforzi in aree chiave. Nella parte anteriore, nuove traverse diagonali poste tra le giunzioni di sospensione e telaio migliorando la distribuzione del carico dagli pneumatici anteriori e riducendo le torsioni. I nuovi dispositivi di fissaggio ad alta resistenza collegano il telaio e i supporti delle sospensioni, mentre il cofano ha un nuovo telaio diagonale interno per un aumento della rigidità anteriore 60%.

Nella parte posteriore, una struttura ad anello collega la parte superiore e inferiore del telaio. I nuovi elementi di fissaggio collegano il telaio e i supporti delle sospensioni consentono di gestire le forze G generate in curva grazie alla rigidità torsionale del telaio posteriore aumentata del 50%. La scocca utilizza allumino per tetto, passaruota anteriori e cofano, risparmiando sulla struttura dei sedili, il silenziatore e l’albero di trasmissione per un bilanciamento dei pesi anteriore/posteriore di 53:47.

Lo schema sospensivo è MacPherson all’anteriore, mentre al posteriore è a doppio braccio oscillante. Un differenziale Torsen a slittamento limitato offre trazione extra in curva. La taratura di ammortizzatore e molle sono ottimizzate per un maggior feeling di guida. Sono stati irrigiditi anche supporti di motore e cambio. La barra antirollio è stata collegata direttamente al telaio ausiliario per ottenere la massima stabilità.

Il nuovo servosterzo elettrico ha un rapporto 13,5:1 con un nuovo servocomando montato direttamente sulla colonna dello sterzo per ridurre peso migliorando la rigidezza. I freni sono a disco ventilati all’anteriore e al posteriore, rispettivamente di diametro pari a 294 e 290 mm.

 Il design riprende lo stile delle 2000GT e AE86 Corolla con l’altezza abbassata di 10 mm e 5 mm in più per il passo. Molto importante è l’abbassamento di 5 mm del punto d’anca del guidatore per migliorare la percezione di guida. Il frontale con i nuovi fari a LED ad “L” e la nuova griglia ha un disegno tipico di GR, mentre il nuovo disegno del nuovo paraurti contribuisce a ridurre la resistenza all’aria.

Nella vista laterale, I vistosi profili anteriori e i brancardi formano ampie minigonne, mentre il sottoscocca allineato orizzontalmente, che attraversa la parte anteriore e centrale, proietta un’immagine forte e decisa. I profili posteriori sono ugualmente accentuati nell’aspetto, mentre l’abitacolo posteriore affusolato enfatizza le forme ampie dell’auto e il baricentro basso. I gruppi ottici posteriori hanno un forte design tridimensionale e si fondono in una struttura che attraversa la larghezza della vettura.

Lo studio aerodinamico ha migliorato la gestione dei flussi intorno alla ruote anteriori. I nuovi retrovisori hanno un design ricurvo mentre i profili aggiuntivi nei passaruota posteriori e le alette aerodinamiche nella parte inferiore migliorano la stabilità dei flussi. A seconda della versione è possibile avere uno spoiler a becco d’anatra sul bordo inferiore del portellone posteriore. Le ruote in lega lavorati da 17 pollici pneumatici Michelin Primary HP o cerchi neri da 18 pollici, con pneumatici Michelin Pilot Sport 4.

Gli interni hanno nuovi sedili sportivi anteriori hanno un design sottile con colorazioni tutto nero con accenti argento, o nero con dettagli di tappezzeria, cuciture, tappeti e pannelli delle portiere rosso intenso. I sedili posteriori possono essere ripiegati utilizzando il vano di carico per quattro ruote per usare la propria GR86 da e verso la pista. Al centro della plancia il monitor touchscreen centrale da otto pollici e il display multi-informazione del guidatore da sette pollici.

Il sistema multimediale consente la ricezione DAB, Bluetooth e smartphone integration per Apple CarPlay e Android Auto con funzione eCall in caso di incidente o emergenza. Il display multi-informazioni posto a sinistra del contagiri a quadrante singolo mostra le informazioni necessarie cambiando grafica in base alla modalità di guida selezionata. In Track compare una barra per il regime del motore, la marcia selezionata, la velocità e le temperature dell’olio e dell’acqua, consentendo tenere sotto controllo l’affidabilità e l’efficacia del rendimento della guida.

In collaborazione con Toyota T Motor @ToyotaTMotor  Modena e San Lazzaro di Savena (Bo)

Pubblicità

Rispondi